Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La "dama del cardinale" nel caso Becciu

500 mila euro a una signora sarda di 39 anni per "difendere le nunziature"

L'Irriverente 12/10/2020

Angelo Becciu e Cecilia Marogna Angelo Becciu e Cecilia Marogna "Cherchez la femme" dicevano gli esperti di scandali. Poteva mancare una "femme" nello scandalo economico vaticano che ha portato alla defenestrazione del cardinale Angelo Becciu? Non poteva. E la femme, già definita "la dama del cardinale", è puntualmente arrivata. Si chiama Cecilia Marogna, 39 anni, da Cagliari, titolare di una società slovena, la Logsic, creata nel 2018 a Lubiana con un capitale di 7500 euro. La Marogna, sedicente (e seducente) esperta di geopolitica e intelligence, ammette di aver ricevuto dalla Segreteria di Stato vaticana, per disposizione di Becciu, 500 mila euro per "proteggere" le Nunziature, cioè le ambasciate della Santa Sede nel mondo, da eventuali attacchi terroristici.
 
Ma la Logsic non ha avuto movimentazioni di fondi e si sa che parte dei soldi vaticani sono serviti per acquisti di lusso: borsette, scarpe, arredamento. "Ero un benefit e sono diventata un boomerang" ha detto sibillina la Marogna in un'intervista, alludendo alla guerra che sta squassando il Vaticano. Ma come ha fatto la signora a conoscere il cardinale Becciu? "Gli ho mandato una mail nel 2015 per verificare alcune mie visioni di geopolitica - ha rivelato -. Lui ha apprezzato le mie analisi, mi ha ricevuto in Vaticano e il colloquio, invece dei 20 minuti previsti, è durato un'ora e mezza". Onestamente, sarebbe stata più credibile se avesse detto di essere stata segnalata a Becciu direttamente dall'Arcangelo Gabriele.
Altre sull'argomento
Sii civile tu che puoi
Sii civile tu che puoi
Papa Francesco e le unioni gay
La funzione dell'utopia nella storia
La funzione dell'utopia nella storia
A proposito delle esortazioni pacifiste di Papa Francesco
Il Papa sulle unioni gay (con censura)
Il Papa sulle unioni gay (con censura)
Le dichiarazioni esplosive vengono da un'intervista di un anno fa che ...
Altro parere
Altro parere
La rivoluzione dell'amore
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.