Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il Covid negli stadi di calcio

Gli esempi di Madrid e New York suggeriscono prudenza

Stefano Micossi 25/09/2020

Uno steward tra gli spalti vuoti Uno steward tra gli spalti vuoti La discussione in corso sulla riapertura degli stadi di calcio somiglia sempre di più a quella estiva sulle discoteche, che il governo e le regioni lasciarono aperte per il fine settimana di ferragosto per poi trovarsi a fare i conti con centinaia di contagiati. Il Financial Times ha pubblicato un interessante confronto sui modi di gestione della pandemia in due grandi città internazionali, Madrid e New York. A Madrid nel maggio scorso scoppiò un'autentica rivolta contro il lockdown, dopo una fase iniziale di forti restrizioni che avevano rallentato i contagi al minimo. Dopo neanche un mese, Madrid sfidò il governo nazionale e abbandonò le restrizioni; non seguì neanche la raccomandazione di allentare le restrizioni in fasi successive, ma aprì tutto e subito, senza riguardo per i tassi di contagio e la disponibilità di risorse ospedaliere. Oggi Madrid è di nuovo la città più colpita dai contagi: nella passata settimana, un quarto delle persone sottoposte a tampone per il coronavirus sono risultate positive. Gli amministratori ribelli sono disperati, non sanno che pesci pigliare.
 
La storia di New York è del tutto opposta: la città ha tenuto duro con le restrizioni, in particolare tenendo serrati bar e ristoranti, e ora si trova con tassi di contagio inferiori al 2% della popolazione dal 7 di giugno. Naturalmente, il costo economico è stato alto, ma ora possono guardare al futuro con più ragionevole fiducia. Dunque, resta da decidere se noi vogliamo essere più come New York o più come Madrid. In un momento di ritorno dei contagi su cifre vicine ai 2000 casi al giorno, è una buona idea chiedere di fare accedere 25 mila persone allo stadio Olimpico? Il calcio è importante, anche come sfogo a una popolazione impoverita e impaurita. Dobbiamo interrogarci, però, sul rischio di ripetere la disastrosa esperienza della partita tra l'Atalanta e il Valencia, che così cara è costata alla città di Bergamo. Ancora una volta, il governo dovrà scegliere tra la popolarità e la prudenza.
Altre sull'argomento
I Comuni e la responsabilita'
I Comuni e la responsabilita'
Le reazioni alle nuove misure per arginare la pandemia
Bisogna accelerare gli investimenti
Bisogna accelerare gli investimenti
Per compensare il prevedibile calo dell'attivitÓ economica dei ...
Contundente
Contundente
Contagi
Il tempo perduto
Il tempo perduto
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.