Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Hanno vinto i governi (e il Covid)

I grillini, battuti alle regionali, si consolano col successo nel referendum

Paolo Mazzanti 22/09/2020

Hanno vinto i governi (e il Covid) Hanno vinto i governi (e il Covid) Chi più chi meno, tutti i leader escono un po’ vincenti e un po’ sconfitti dalle urne. Zingaretti esulta per la tenuta in Toscana e Puglia e si blinda alla segreteria Pd, ma incassa la perdita dolorosa delle Marche; Salvini non sfonda in Toscana e perde le residue speranze di conquistare il Sud, mentre vede crescere pericolosamente la leadership di Zaia (la cui lista personale ha triplicato in Veneto quella leghista), ma si consola per il buon risultato in Val d’Aosta, per la vittoria nel collegio senatoriale in Sardegna e per il fatto che ora 15 regioni su 20 sono di centrodestra; Meloni vince bene nelle Marche, ma perde male in Puglia e i leghisti l’accusano di aver imposto il perdente Fitto; Di Maio si rallegra per la vittoria nel referendum, ma il M5S stenta a racimolare un miserevole 10% nelle Regioni (con un drammatico 2,7 in Veneto), mentre inciampa nella condanna della sindaca Appendino; Renzi vede il suo partito bloccato a un deludente 3% (dal 5% toscano al 1,6% pugliese), ma può consolarsi per aver contribuito all’affermazione del “suo” Giani in Toscana.
 
Chi ha vinto davvero sono invece i governatori uscenti, tutti confermati, anche grazie alla gestione dell’emergenza Covid: il Veneto del super votato Zaia somiglia sempre più alla Bulgaria; De Luca sbanca la Campania e allunga le mani sul Comune di Napoli (dove si vota il prossimo anno), e sul Pd dove vorrà contare di più; Toti supera il 56% in Liguria, anche per il successo della ricostruzione del ponte; Emiliano resiste all’assalto di Fitto, nonostante la fronda di grillini e renziani. E vince anche il governo Conte, visto che il risultato delle urne stabilizza la maggioranza (nonostante le fibrillazioni grilline) e annulla la “spallata” del centrodestra, se non altro perché il taglio dei parlamentari impone la revisione della legge elettorale, che, ne siamo certi, richiederà parecchi mesi e ci avvicinerà all’agosto prossimo, quando scatterà il semestre bianco nel quale Mattarella non potrà sciogliere le Camere.
Altre sull'argomento
Inps, l'autodifesa di Tridico
Inps, l'autodifesa di Tridico
I ritardi nell'erogazione della cassa integrazione e l'utilizzo delle ...
Un nuovo ôwhatever it takesö per sopravvivere al Covid-19
Un nuovo ôwhatever it takesö per sopravvivere al Covid-19
Utilizzare i grants del Recovery Fund europeo per fronteggiare l'emergenza
Se il Covid fa traballare il governo
Se il Covid fa traballare il governo
Conte dovrebbe varare la ôcabina di regiaö con le opposizioni
Contundente
Contundente
Condizioni
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.