Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Maggioranza in chiaroscuro

Prima ottiene un successo sullo scostamento di bilancio, poi si dilania sulle nomine nelle commissioni

Paolo Mazzanti 30/07/2020

Maggioranza in chiaroscuro Maggioranza in chiaroscuro Giornata in chiaroscuro per la maggioranza, che ha superato brillantemente il voto sullo scostamento di bilancio (che richiedeva la maggioranza rafforzata di 160 al Senato e il governo ne ha avuti 170) e prima sulla mozione favorevole al prolungamento dello stato di emergenza per il Covid fino al 15 ottobre. Ma poi è naufragata sul rinnovo, con voto segreto, delle presidenze delle commissioni parlamentari, con due leghisti confermati all’Agricoltura e alla Giustizia a scapito di un M5S e dell’ex presidente del Senato Pietro Grasso di LEU, che ha chiesto una verifica di maggioranza mentre il ministro Speranza ha abbandonato indignato il Consiglio dei Ministri in corso. Alla Camera invece è stato eletto Vitiello di Italia Viva alla Commissione Giustizia al posto del grillino Perantoni, ma si è subito dimesso su pressione del partito. In questo naufragio hanno giocato l’ anarchia dei Cinquestelle (che passerebbero da 17 a 14 presidenze e sono infuriati col reggente Crimi e coi loro capigruppo), le lotte di correnti nel Pd e la perenne tentazione dei renziani di sgambettare i soci di maggioranza ammiccando all’opposizione.
 
La verità è che il governo regge, il premier Conte è all’apice della popolarità, ma la maggioranza è liquefatta e sembra non riesca ad accordarsi su nulla. È una situazione molto preoccupante, proprio nel momento in cui il Parlamento chiede giustamente di partecipare alla definizione del Recovery Plan per utilizzare i miliardi che arriveranno dall’Europa. Ma con questa perenne rissosità la maggioranza parlamentare rischia di diventare il principale freno sulla via della ripresa.
 
Altre sull'argomento
Le incognite sul Pil e sul rimbalzo di consumi e crescita
Le incognite sul Pil e sul rimbalzo di consumi e crescita
Ma finchÚ non sarÓ risolta la crisi sanitaria tutte le previsioni ...
Altro parere
Altro parere
Non Ŕ colpa del digitale
L'eccezione italiana
L'eccezione italiana
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Lock down
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.