Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Rischio intreccio tra "seconda ondata" e influenza

Bisogna prepararsi a capire subito chi sarÓ contagiato dal Covid e chi vittima della "normale" sindrome stagionale

Innocenzo Cipolletta 29/07/2020

Rischio intreccio tra Rischio intreccio tra "seconda ondata" e influenza Ci sarà una seconda ondata di contagi in autunno? E' difficile prevederlo, ma sarà anche difficile capirlo quando saremo in autunno e cominceremo a vedere il manifestarsi della "normale" influenza con febbre e tosse. Come distinguere l'influenza dal Covid-19? La via dovrebbe essere quella della messa a disposizione rapida dei test che identifichino la presenza del Coronavirus, in modo da separare chi è contagiato da chi deve solo riguardarsi e attendere che l'influenza passi.
 
Per fare questo è necessario che le strutture di base siano attrezzate con i sieri per i test e che le diagnosi siano rilasciate in tempi rapidi. Nulla di impossibile, ma bisogna prepararsi per tempo e dare alla popolazione le istruzioni precise di dove andare per il test e di come comportarsi, per evitare il caos e la paura. Non sappiamo se il Ministero della Salute stia preparandosi, ma sarebbe bene che lo facesse e che ne desse comunicazione prima del prossimo autunno, che, come sempre, arriva dopo il mese di settembre, ossia tra soli 60 giorni.
Altre sull'argomento
Promemoria per la ripresa
Promemoria per la ripresa
A settembre dovremo correre per rispettare la tabella di marcia europea
La calda estate dell'America
La calda estate dell'America
Tutto va a rotoli, forse anche Trump
Le incognite sul Pil e sul rimbalzo di consumi e crescita
Le incognite sul Pil e sul rimbalzo di consumi e crescita
Ma finchÚ non sarÓ risolta la crisi sanitaria tutte le previsioni ...
Altro parere
Altro parere
Non Ŕ colpa del digitale
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.