Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'ingorgo voto-scuola a settembre

Come evitare di interrompere le lezioni per allestire le urne

Paolo Mazzanti 22/06/2020

Un seggio elettorale Un seggio elettorale Il Parlamento ha deciso. E il governo potrà stabilire di votare il 20-21 settembre per sette Regioni (Liguria, Veneto, Toscana, Marche, Campania, Puglia e forse Val d'Aosta), l'elezione suppletiva per il collegio senatoriale di Sassari, per un migliaio di Comuni e per il referendum costituzionale confermativo del taglio dei parlamentari. Sarà un "election day" che chiamerà alle urne tutti gli elettori e che rischia di interrompere subito le lezioni nelle scuole, che dovrebbero riprendere il 14 settembre. Molte voci si sono levate per evitare che questo "ingorgo urne-scuole" penalizzi gli studenti, che hanno già subito tre mesi di aule chiuse. La patata bollente è finita sulla scrivania della ministra dell'Interno Lamorgese, che ha il compito di garantire il regolare svolgimento del voto.
 
Volendo, l'ingorgo si può evitare. E' il caso di ricordare che negli Stati Uniti si vota ogni primo martedì di novembre (per Presidente, Governatori, Sindaci, Congresso, Stati, Contee, Comuni, Procuratori, più innumerevoli referendum statali e locali). Si vota normalmente in molte scuole (ma anche in centri commerciali, biblioteche e anche in spazi privati), senza che le lezioni vengano interrotte o disturbate. Basta non utilizzare le aule, ma spazi comuni come atri, corridoi, mense o palestre. E poi se le scuole non fossero disponibili si potrebbero utilizzare gli uffici comunali o gli uffici postali. E al limite magari anche da noi qualche centro commerciale o negozio, risarcendo opportunamente i commercianti. E chissà che qualche elettore, andando a votare, non faccia anche un po' di shopping. Per aiutare i consumi.
Altre sull'argomento
Il codice Draghi per le scuole
Il codice Draghi per le scuole
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Scuola, troppe proteste sulla riapertura
Scuola, troppe proteste sulla riapertura
Giusto chiedere agli istituti di scegliere le soluzioni migliori
La nuova emergenza
La nuova emergenza
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
La maggioranza fibrilla sulle regionali
La maggioranza fibrilla sulle regionali
Zingaretti chiede ai grillini alleanza nelle Regioni ma senza successo
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.