Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Verso la "maggioranza Von der Leyen"

Sul Mes Berlusconi rompe il centrodestra mentre sette grillini votano con la Meloni

Paolo Mazzanti 27/04/2020

In primo piano: Silvio Berlusconi e Antonio Tajani In primo piano: Silvio Berlusconi e Antonio Tajani "Amicus Plato, sed magis amica veritas": con questa antica locuzione latina che si fa risalire ai concetti dell'Etica Nicomachea di Aristotele, Berlusconi ha solennizzato lo strappo nel centrodestra che potrebbe portare alla "maggioranza Von der Leyen", cioè Pd-M5S-Fi che votarono il 16 luglio scorso per la nuova presidente della Commissione europea nell'Europarlamento. Basta sostituire Plato con Salvini e Meloni e il gioco è fatto. Per Berlusconi, Salvini e Meloni restano "amici", ma è più amica la verità che in questo momento impone la piena solidarietà europea, a partire dall'utilizzo del Mes. E proprio sul Mes c'è stato alla Camera un doppio strappo sull'ordine del giorno presentato dalla Meloni contro il Mes: i forzitalioti si sono rifiutati di votarlo, mentre 7 grillini dissidenti l'hanno votato. Inoltre, Berlusconi ha detto che Fi non voterà neppure la sfiducia al ministro Gualtieri preannunciata da Salvini.
 
E' il canovaccio di quel che accadrà quando Conte porterà in Parlamento la decisione di utilizzare i 36 miliardi del Mes senza condizioni per le spese sanitarie. Lì si manifesterà la nuova maggioranza Von der Leyen, perche' Fi voterà a favore spaccando il centrodestra e i grillini perderanno i parlamentari radicali seguaci di Di Battista. Ovviamente, Berlusconi continua a proclamare che Fi resta nel centrodestra, che non farà mai un governo con la sinistra e i grillini e che per ricostruire l'Italia ci vorrà un nuovo governo. Ma un conto sono le chiacchiere, un conto i fatti. Vedremo se lo strappo avrà effetti sulla Lega in calo di consensi, mentre il rapporto con l'Europa si conferma il vero discrimine della nostra politica.
Altre sull'argomento
Il paradosso Recovery Fund-Mes
Il paradosso Recovery Fund-Mes
Speriamo nel Fondo che avrÓ rigide condizionalitÓ e non vogliamo il ...
Maggioranza con Berlusconi? Prodi rompe il tabu'
Maggioranza con Berlusconi? Prodi rompe il tabu'
Ma la creazione di una coalizione "europeista" si scontra con le ...
Salvini, il Bottegone, la Raggi e la bottega
Salvini, il Bottegone, la Raggi e la bottega
La Lega prende casa di fronte alla storica sede del vecchio Pci
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.