Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I lodi di una politica senza lode

I molti tentativi di mediazione sul nodo prescrizione

L'Irriverente 13/02/2020

I lodi di una politica senza lode I lodi di una politica senza lode Il lodo Conte uno è stato archiviato per l'opposizione di Renzi; il lodo della renziana Annibali è stato bocciato dalla Commissione Affari Costituzionali della Camera (dove Italia Viva ha votato col centrodestra), così come il lodo Magi di +Europa; il lodo Conte bis (dal nome non del premier ma del parlamentare di Leu Federico Costa) non è stato inserito nel Milleproroghe perché Renzi l'avrebbe bocciato; il lodo del forzista Costa dovrebbe andare in aula il 24 febbraio e potrebbe causare un nuovo strappo tra Italia Viva e la maggioranza. Per evitarlo, il capogruppo del Pd al Senato ed ex fedelissimo di Renzi Marcucci ha preannunciato un proprio lodo (il sesto) ma si guarda bene dal renderlo pubblico per non farselo impallinare subito. Lo tirerà fuori all'ultimo momento, incrociando le dita.
 
Così, di lodo in lodo, il nodo prescrizione si ingarbuglia anziché sciogliersi e tiene sulla corda la maggioranza, il governo e tutta la politica, che produce molti lodi, ma poca lode. I cittadini assistono attoniti, senza capirci quasi nulla, e pensano che il vero patrono d'Italia non sia San Francesco, ma Azzeccagarbugli.
Altre sull'argomento
Grillini in piazza tra venti di crisi
Grillini in piazza tra venti di crisi
Quasi rottura tra Conte e Renzi che forse pensa a un nuovo ribaltone
Altro parere
Altro parere
Il problema Ŕ Conte
Prove tecniche di crisi
Prove tecniche di crisi
Sintesi degli editoriali ai principali quotidiani
Altro parere
Altro parere
Scontro sulla prescrizione figlio dell'antiberlusconismo
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.