Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Bonaccini si aggrappa al voto disgiunto

Tra pochi giorni le elezioni in Emilia Romagna e Calabria

Paolo Mazzanti 24/01/2020

Bonaccini si aggrappa al voto disgiunto Bonaccini si aggrappa al voto disgiunto Benché non pubblicabili, i sondaggi elettorali proseguono febbrili in vista delle regionali di domenica in Emilia Romagna e Calabria. Se in Calabria sembra che il centrodestra e la sua candidata Jole Santelli godano di un vantaggio che pare difficilmente colmabile dal centrosinistra e dal candidato "civico" Pippo Callipo, in Emilia Romagna la situazione resta molto più incerta. Nel voto ai partiti il centrodestra sembra avanti di alcuni punti, ma il candidato di centrosinistra Bonaccini pare ancora avanti di un soffio alla leghista Borgonzoni. E questo è il dato decisivo, perché la legge elettorale emiliano-romagnola è iperpresidenzialista: il candidato presidente che vince anche per un solo voto sugli avversari conquista la maggioranza assoluta del consiglio, 27 consiglieri su 50, anche se nel voto ai partiti dovesse prevalere la coalizione avversa.
 
Anche per questo il sistema elettorale emiliano consente il voto disgiunto (che non c’è in Calabria): l'elettore di un partito può votare il candidato di un altro partito e viceversa. Questa possibilità sembra stia avvantaggiando Bonaccini: pare che diversi elettori grillini, soprattutto quelli interessati alla prosecuzione del governo Conte, siano orientati a votare per lui e per la lista M5S, anche perché il candidato presidente grillino non pare avere alcuna chance di successo. E le dimissioni da capo politico di Di Maio, che aveva imposto al M5S di presentarsi da solo in Emilia e Calabria, dovrebbero accentuare questa tendenza. Se anche una quota di elettori di estrema sinistra e magari anche di centrodestra dovessero convergere su di lui nel voto al presidente, Bonaccini potrebbe farcela, nonostante la forza innegabile del centrodestra.
Altre sull'argomento
A chi parla il ôsindaco d'Italiaö
A chi parla il ôsindaco d'Italiaö
E' rivolta soprattutto a Salvini la proposta di Renzi di eleggere ...
Rai, uso privato del
Rai, uso privato del "servizio pubblico"
La multa di 1,5 milioni per il mancato rispetto del pluralismo
Due Matteo in movimento
Due Matteo in movimento
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Lo slalom della Lega sull'Europa
Lo slalom della Lega sull'Europa
Giorgetti nega la volontÓ di uscire, ma Salvini evoca la Brexit
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.