Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La dissoluzione grillina e il gruppo "contiano"

Gennaio decisivo per le sorti di governo e legislatura

Paolo Mazzanti 08/01/2020

La dissoluzione grillina e il gruppo La dissoluzione grillina e il gruppo "contiano" Neppure Natale e Capodanno hanno frenato la dissoluzione grillina. Anzi, proprio a ridosso di Natale se n’è andato l'ex ministro Fioramonti e a San Silvestro è stato espulso il senatore Paragone, per non aver votato la fiducia sulla manovra. La confusione politica grillina è testimoniata dal fatto che i due se ne sono andati in direzioni opposte: Fioramonti verso la sinistra ambientalista, Paragone verso la destra sovranista. La frattura di Paragone è più grave perché è antigovernativa e si è tirata dietro il vero antagonista di Di Maio, il "Cincinnato" Di Battista, che rivendica la primigenia purezza antisistema del M5S.
 
Ora si teme che altri senatori (oltre ai deputati Angiolino e Rospi, passati al Misto venerdì scorso) seguano Paragone, mettendo a rischio la maggioranza che al Senato si regge su una manciata di voti. Sicché, mentre Conte vagheggia un programma di tre anni per arrivare a fine legislatura e si è impegnato con Di Maio a scoraggiare la formazione di gruppi "contiani" che potrebbero pescare nel M5S, la dissoluzione grillina sembra invece rendere urgente puntellare la maggioranza con un nuovo gruppo che s'ispiri al premier, con ex forzisti, ex dc ed ex grillini già passati al Misto, che fatalmente attrarrebbe anche grillini governisti ancora fedeli a Di Maio. Ma è probabile che nulla accada fino alle regionali del 26 gennaio: se il centrosinistra vincerà, ci sarà un rafforzamento della maggioranza; se perderà, scatterà il "si salvi chi può” e il governo entrerà in agonia.
Altre sull'argomento
A chi parla il ôsindaco d'Italiaö
A chi parla il ôsindaco d'Italiaö
E' rivolta soprattutto a Salvini la proposta di Renzi di eleggere ...
Un altro errore sulla Libia
Un altro errore sulla Libia
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Conte: Impensabile sfiducia contro Bonafede
Conte: Impensabile sfiducia contro Bonafede
Il premier arrivando a Bruxelles
Contundente
Contundente
Cavallo
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.