Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La schizofrenia di Di Maio sulla Rai

Da una parte vuole abolire il canone per separare la TV pubblica dalla politica, dall'altra boccia le nomine di Salini

Paolo Mazzanti 29/11/2019

La schizofrenia di Di Maio sulla Rai La schizofrenia di Di Maio sulla Rai Le giravolte di Giggino Di Maio nel marasma grillino rasentano ormai la schizofrenia, la doppia e opposta personalità. Prendiamo la Rai, da sempre cartina di tornasole dell'ipocrisia dei politici. Da una parte i grillini, con l'avallo di Di Maio e del ministro dello Sviluppo Patuanelli, rilanciano l'abolizione del canone per allontanare sempre più la TV pubblica dalla politica e riavvicinarla al mercato (pubblicitario). Dall'altra il medesimo Di Maio, per dimostrare nei fatti il proprio distacco dalla Rai, blocca le nomine dell'Ad Salini perché l'ex Dg Orfeo, destinato alla direzione del Tg3, sarebbe "troppo renziano". Così Zingaretti, un altro che proclama l'indipendenza Rai dai partiti, rimette tutto in discussione, gettando nella disperazione il povero Salini che si ritrova con un piano industriale che non riesce ad attuare.
 
Nel lontano 1982, appena arrivato alla presidenza dell'Iri, Romano Prodi confidò che aveva una spa in cui non vigeva il codice civile: era la Rai, di cui l'Iri deteneva il 99%, ma lui non poteva toccare palla, perché decidevano tutto i politici. Sono passati 36 anni ma, nonostante populisti e sovranisti arrembanti, la Rai è ancora lì.
Altre sull'argomento
Se la Rai scopre l'acqua calda
Se la Rai scopre l'acqua calda
Un'indagine di opinione indica che gli italiani non vogliono le tasse ...
Conte-Di Maio, duellanti infiniti
Conte-Di Maio, duellanti infiniti
I due leader grillini seguono strategie opposte e inconciliabili ma il ...
Vince il profitto nel Paese disuguale
Vince il profitto nel Paese disuguale
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Il fantasma del grande complotto
Il fantasma del grande complotto
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.