Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La Raggi e il rifiuto dei rifiuti

Intanto il Campidoglio chiede pi¨ poteri, ma si rifiuta di usare i poteri che giÓ ha

L'Irriverente 29/11/2019

La Raggi e il rifiuto dei rifiuti La Raggi e il rifiuto dei rifiuti Pierluigi Sanna, sindaco di Colleferro, vicino Roma, ha minacciato di incatenarsi in cima al Colosseo o sul tetto del Campidoglio, se la Capitale continuerà a trasportare la sua mondezza nel suo territorio. Intanto la sindaca Raggi è andata al consiglio regionale del Lazio per manifestare la propria contrarietà all'eventuale commissariamento del Campidoglio per decidere la localizzazione della discarica "di servizio" e delle aree di stoccaggio e trasferimento dei rifiuti che lei si ostina a non decidere, giocando a scaricabarile con Zingaretti e la Regione.
 
La Sindaca ha tuonato che si opporrà con tutte le forze alla realizzazione di impianti che "non rispettino l'ambiente e la salute", come se la mondezza che si accumula per strada, e magari viene data alle fiamme dai cittadini esasperati, fosse un inno all'ambiente e alla salute; come se Milano, Brescia e le molte altre città che bruciano i rifiuti nei termovalorizzatori attentassero all'ambiente e alla salute. La cosa comica è che proprio in questi giorni il Campidoglio ha iniziato la discussione per ottenere una legge che dia a Roma più risorse e più poteri, salvo poi rifiutarsi di usare i poteri che ha già, quando rischiano di turbare la "narrazione" e le impossibili promesse grilline.
Altre sull'argomento
Gli errori che gli italiani pagheranno a caro prezzo
Gli errori che gli italiani pagheranno a caro prezzo
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Gotham City
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.