Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Si prospetta un neo bipolarismo

Se il rapporto Pd-M5S diventerÓ un'alleanza politica generale usciremo dallo schema tripolare

Paolo Mazzanti 16/09/2019

L'aula del Senato L'aula del Senato La prossima tappa della stabilizzazione politica, dopo l’anomalia del “contratto di governo” tra Lega e M5S, potrebbe essere il superamento dello schema tripolare e il ritorno al bipolarismo che potrebbe garantire una maggiore governabilità. Se il rapporto M5S-Pd evolverà verso un’alleanza politica generale, estesa dal centro ai territori (e lo cominceremo a vedere presto con le elezioni regionali in Umbria del 27 ottobre), allora si ricostituirà il bipolarismo centrodestra-centrosinistra entrato in crisi con l’affermazione dei grillini “che non si alleavano con nessuno”.
 
Anche dal punto di vista dei pesi elettorali, il futuro neobipolarismo potrebbe avere un maggiore equilibrio. Secondo gli ultimi sondaggi che hanno visto un ridimensionamento della Lega e un recupero del M5S, il centrodestra e M5S-Pd sembrano più o meno appaiati attorno al 46-48% mentre i partitini non coalizzati (Svp, +Europa, estrema sinistra) si dividono i voti restanti. Del resto, lo schema tripolare non poteva reggere, sia perché consegnare il Paese a tre minoranze è garanzia sicura di difficile governabilità, sia perché nello schema tripolare ci guadagna solo il centrodestra, che è riuscito a mantenere più o meno integra la propria forza complessiva, mentre era stato il centrosinistra a dividersi tra Pd e M5S, come si è visto nelle ultime tornate di elezioni regionali. Questa evoluzione contrasta con l’idea di tornare al proporzionale puro per bilanciare la riduzione dei parlamentari. Ma di questo bisognerà riparlare.
Altre sull'argomento
Le tensioni
Le tensioni "fiscali" nel governo
Le tensioni "fiscali" nel governo
La guerra del contante
La guerra del contante
Stupisce la posizione di Di Maio contro la riduzione delle banconote e ...
Contundente
I 5 Stelle e la realtÓ
I 5 Stelle e la realtÓ
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.