Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La costituzione materiale di Salvini

Il vicepremier cerca di occupare tutti i ruoli

Giancarlo Santalmassi 16/07/2019

La costituzione materiale di Salvini La costituzione materiale di Salvini Stiamo ancora pagando il salatissimo prezzo delle mancate riforme istituzionali e in particolare di quelle costituzionali. Aveva ammonito Napolitano quando nell’incapacità di sostituirlo dovette restare al Quirinale. E lo ribadì quando decise di dimettersi da presidente della Repubblica. Stiamo cioè pagando la sconfitta (col 40%) di Renzi nel referendum. Certo, magari nella voglia di far fare un salto in avanti a tutto il paese evitandogli così l’andatura a lombrico (il metamerico animaletto che butta prima avanti una parte di sé per poi tirarsi indietro tutto il resto) in quel referendum aveva messo troppo, (fine del bicameralismo perfetto, legge elettorale ecc. ecc.) e cosi perse.
 
Però attenzione a quello che sta facendo Salvini che dal suo scranno del Viminale surroga ora il ministro della marina, ora quello della difesa, ora quello degli esteri, ora quello della giustizia, perché, surrettiziamente, sta sostituendo la sua personale costituzione materiale a quella scritta e tuttora in vigore. L’ultima chicca, il rifiuto di chiarire sul caso Savoini in Parlamento come chiedono le opposizioni, in sostanza snobbandolo. Guai a non contrastarlo, perché altrimenti sembrerà una procedura accettata e dunque acquisita, perché normale. Per cui a me è parso quanto mai opportuno quanto ha esplicitato ieri sera Giuseppe Conte, al quale dev’essere sembrata indigeribile la trattativa coi sindacati nell’impropria sede del Viminale, definendola “scorrettezza istituzionale”. Soprattutto vedendo a quel tavolo quel Siri sottosegretario da lui dimissionato, avendone il potere come Presidente del Consiglio, perché definitivamente condannato con patteggiamento per bancarotta fraudolenta e ora inquisito per corruzione. Ammesso che non sia troppo tardi, perché secondo i sondaggi questa Lega stravincerebbe.
Altre sull'argomento
Contundente
Il governo fibrilla, ma regge
Il governo fibrilla, ma regge
Nessuno ha interesse a rompere la corda e andare alle elezioni
Il Russiagate
Il Russiagate "de noantri"
Dubbi e quesiti che coinvolgono Conte, Renzi e i nostri servizi
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.