Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Infrazione UE, Fca e la fiducia che manca

La crisi di credibilita' mina la politica e lo sviluppo

Innocenzo Cipolletta 06/06/2019

Infrazione UE, Fca e la fiducia che manca Infrazione UE, Fca e la fiducia che manca Che cosa hanno in comune il ritiro della proposta di fusione da parte di FCA a Renault, la lettera della Commissione al Governo Italiano che prelude a una procedura d’infrazione per debito eccessivo e la conferenza stampa di Conte agli italiani (ma in realtà ai suoi due Vice Premier)? La mancanza di fiducia, che è il fattore essenziale per andare avanti e crescere.
 
FCA è rimasta perplessa di fronte alle rivendicazioni del Governo francese che lasciava intendere una volontà di controllo politico sull’operazione di fusione (sede a Parigi, presenze nel CdA, limiti alle operazioni di riassetto produttivo, ecc.). Sarebbe stato difficile andare avanti con queste premesse. La Commissione Europea, dopo aver ingoiato le motivazioni del Governo italiano nel dicembre scorso ed avallato una manovra bizzarra per il 2019, si è trovata di fronte a numeri non soddisfacenti ma soprattutto a dichiarazioni a raffica da parte del Vice Premier Salvini sulla “volontà” di infrangere le regole europee. In queste condizioni, prestare ancora fiducia all’Italia sarebbe stato un vero azzardo.
 
Infine, il nostro Primo Ministro, con estremo candore, si è rivolto agli italiani attraverso una conferenza stampa per chiedere ai suoi due Vice Premier di smettere di litigare e di dargli un mandato per dialogare con Bruxelles al fine di evitare procedure d’infrazione. Anche in questo caso è la fiducia che è venuta meno a ostacolare l’azione del Governo. La fiducia è un elemento importante per l’economia e per la vita di tutti i giorni. Speriamo di non perderla del tutto pure noi cittadini. 
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Contano i (non)fatti pi¨ delle parole
Il 59% degli italiani favorevole al Tav
Il 59% degli italiani favorevole al Tav
Contrari solo il 19% (ma il 45% degli elettori cinquestelle)
Che dovrebbe dire Conte a von der Leyen
Che dovrebbe dire Conte a von der Leyen
Domani l'incontro fra il nostro premier e la nuova presidente della ...
La giustizia della discordia
La giustizia della discordia
Nessuna intesa tra M5S e Lega sulla riforma del processo penale
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.