Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Droga e criminalita', no a semplificazioni

L'impegno per la sicurezza richiede presidio del territorio e inclusione sociale

Innocenzo Cipolletta 15/05/2019

Droga e criminalita', no a semplificazioni Droga e criminalita', no a semplificazioni Lotta contro la droga? Si chiudano le rivendite di derivati del cannabis. Lotta alla criminalità? Si chiudano i porti italiani agli immigrati clandestini. Questa semplificazione dei problemi adottata dalla Lega può portare (purtroppo) qualche voto in più da parte di cittadini disattenti e ansiosi di vedere cose fatte. Ma esasperano gli animi, inducono a credere che problemi complessi si possano risolvere con poche azioni semplici e, soprattutto, non risolvono niente, anzi aggravano.
 
La lotta alla droga presuppone un presidio del territorio per combattere spacciatori e presuppone un’azione di inclusione sociale di molte categorie di persone abbandonate a loro stesse. La lotta alla criminalità presuppone anch’essa un forte presidio del territorio, una intelligence articolata e repressione all’interno dei nostri confini. Chiudendo i negozi di cannabis e i porti italiani non si riduce affatto lo spaccio ne la criminalità, come i recenti episodi di Napoli e altrove dimostrano.
 
Altre sull'argomento
In Italia inversione Lega-M5S
In Italia inversione Lega-M5S
Ma il Carroccio non provocherÓ la crisi di governo
I vincitori delle europee
I vincitori delle europee
Tutti i partiti diranno come sempre di aver vinto e tutto proseguirÓ ...
Altro parere
Altro parere
Il grillismo moderato Ŕ come Mark Caltagirone
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.