Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Banche, truffati e truffatori

Le incongruenze dei difficili rimborsi ai risparmiatori

Paolo Mazzanti 08/04/2019

Banche, truffati e truffatori Banche, truffati e truffatori Questa storia dei rimborsi ai risparmiatori truffati delle banche, che fa litigare il governo e ha messo sulla graticola Tria, è stata sin dall’inizio piena di incongruenze: perché una vecchietta truffata dal suo funzionario di banca avrebbe diritto al rimborso statale e una vecchietta truffata da un mariuolo che si insinua in casa sua e le ruba i soldi, no? Perché un risparmiatore che ha perso investendo in azioni delle banche venete dovrebbe essere rimborsato e uno che ha perso comprando azioni Intesa San Paolo o Unicredit invece no? Perché lo Stato in questo caso deve sostituirsi ai truffatori, che pure sono regolarmente sotto processo e hanno subito sequestri patrimoniali, e garantire una corsia preferenziale ai loro truffati, rispetto a tutti gli altri truffati d’Italia?
 
 
E se la ragione è che le truffe sono state consentite dalla mancata vigilanza di organismi istituzionali come Bankitalia e Consob, perché i truffati non chiedono i soldi a loro (Bankitalia ha appena chiuso un bilancio monstre con 6 miliardi di utile) anziché allo Stato, cioè a noi contribuenti? E il fatto che il vigilante inadempiente possa essere chiamato a rispondere della truffa, non creerebbe un pericoloso precedente? D’ora in poi tutti i truffati e rapinati potranno chiedere i rimborsi a Polizia, Carabinieri o direttamente al ministro dell’Interno Salvini, che non hanno adeguatamente vigilato e non li hanno protetti. Deviare dalla via maestra, secondo cui i truffati debbono essere rimborsati dai truffatori, apre più problemi di quanti ne risolva. E soprattutto crea un’inaccettabile disparità tra truffati che potrebbe anche presentare profili d’incostituzionalità.   
Altre sull'argomento
Un valore in pericolo che abbiamo riscoperto
Un valore in pericolo che abbiamo riscoperto
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Occhi e denti
Il mitra di Salvini
Il mitra di Salvini
Il post su Facebook indica la natura illiberale della Lega
Scambi in stile guerra fredda
Scambi in stile guerra fredda
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.