Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Pd e Pi¨ Europa divisi alle Europee

Archiviata la proposta di Calenda di fare un'unica lista ôSiamo Europeiö

Paolo Mazzanti 13/03/2019

Pd e Pi¨ Europa divisi alle Europee Pd e Pi¨ Europa divisi alle Europee Pd e Più Europa hanno detto no a Carlo Calenda: alle elezioni del 26 maggio non ci sarà la lista unitaria “Siamo europei” di tutti i partiti europeisti. Ieri Zingaretti e Della Vedova, segretario di Più Europa, hanno deciso di andare divisi, anche se non avversari, alle europee per offrire agli elettori di sinistra e a quelli liberaldemocratici due forze sicuramente europeiste e antipopuliste destinate a collaborare nel nuovo Parlamento europeo. La scelta era nell’aria ed è giustificata dal fatto che alle europee si vota col proporzionale e i listoni unitari non sono favoriti, che a livello europeo i due partiti fanno riferimento a movimenti diversi (il Pd al Pse, Più Europa all’Alde) e che in questo modo ciascuno sarà più libero di andare a conquistare gli elettori nel proprio campo.
 
Zingaretti potrà cercare di recuperare gli elettori di sinistra che hanno seguito Bersani e D’Alema nella scissione e poi magari hanno votato Cinquestelle, e per questo intende candidare Pisapia come capolista nel Nord-Ovest. Più Europa potrà corteggiare elettori di centro e centrodestra stufi di un Berlusconi ancora sotto inchiesta giudiziaria (con l’accusa di aver comprato la sentenza del Consiglio di Stato su Mediolanum) e delusi dalle timidezze leghiste sulla Tav. Ma ci sono anche dei rischi. Insieme, Pd e Più Europa avrebbero più facilmente superato il M5S in crollo nei sondaggi e questo sarebbe stato utile per l’evoluzione del quadro politico interno. E poi alle europee c’è lo sbarramento al 4%: se Più Europa non lo supererà (come non ha superato il 3% alle politiche di un anno fa), il fronte europeista rischia di gettare al vento centinaia di migliaia di voti.      
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Il grillismo moderato Ŕ come Mark Caltagirone
I tre numeri che decidono le elezioni
I tre numeri che decidono le elezioni
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Renziani
Il bilancio di un anno
Il bilancio di un anno
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.