Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Liberugualisti o liberugualini?

Il nome del nuovo partito di sinistra

L'Irriverente 05/12/2017

Pietro Grasso Pietro Grasso Come si chiameranno i militanti, simpatizzanti ed elettori del nuovo partito di sinistra "Liberi e Uguali"? Non è semplice con quel nome dato alla forza politica guidata ora dal presidente del Senato Pietro Grasso, che riunisce Fratoianni, Civati e Speranza con l'attenta regia di D'Alema e Bersani. E' certo un binomio evocativo di due valori universali almeno dalla Rivoluzione Francese. Tanto universali che ne fu affascinato anche il mondo della pubblicità accoppiando a libero altri sostantivi. Ma solo gli anziani ricordano per esempio "libera e bella". Quindi Grasso è il leader dei liberugualisti? Forse, indipendentemente se i consensi elettorali si collocheranno sopra o sotto il 5%, saranno comunque liberugualini, nati più per abolire (Jobs act, buona scuola, Renzi etc.) più che per proporre.
 
Altre sull'argomento
Diritti civili e diritti sociali a sinistra
Diritti civili e diritti sociali a sinistra
La crisi delle socialdemocrazie (e la rottura tra Pisapia e il Pd)
Pietro Grasso e l'arte divinatoria
Pietro Grasso e l'arte divinatoria
L'ansia di conoscere gli eventuali effetti della candidatura del ...
Altro parere
Altro parere
Liberi da Renzi e Uguali a Grillo
Le banche tra poliziotti e ladri
Le banche tra poliziotti e ladri
L'offensiva dei renziani contro Bankitalia e Consob
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.