Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il lato oscuro di Facebook

Le inserzioni mirate sfruttano la vulnerabilitÓ degli utenti

Stefano Micossi 11/09/2017

Il lato oscuro di Facebook Il lato oscuro di Facebook Mercoledì scorso Facebook ha rivelato che centinaia dei suoi "conti" basati in Russia avevano pubblicato annnunci contro Hilary Clinton che erano mirati individualmente a utenti Facebook i cui profili li rendevano suscettibili di essere influenzati da quel tipo di propaganda. Ciò è stato reso possibile dai servizi di Facebook agli inserzionisti che sfruttano le informazioni raccolte dalla società sui singoli utenti (profiling) per indirizzare loro annunci precisamente mirati ai loro punti di interesse, ma anche di vulnerabilità.
 
Una caratteristica di questi annunci è che essi compaiono sul conto di specifici soggetti, e poi spariscono senza lasciare traccia (dark posts). Nel caso degli annunci anti-Hillary, è emerso che essi non attaccavano esplicitamente la candidata, ma si concentravano sulla diffusione di temi sociali divisivi (minoranze sessuali, razza, immigrazione e diritto di portare armi) suscettibili di eccitare reazioni istintive in un certo tipo di elettorato. Con un spesa di 100.000 dollari, questi messaggi avevano apparentemente raggiunto milioni di elettori.
 
Un'analisi di Siva Vaidhyanathan sul New York Times sottolinea i pericoli che ciò pone per la democrazia: infatti, questa tecnologia consente di fatto di aggirare ogni principio di trasparenza e rispettabilità nella comunicazione politica nei messaggi veicolati agli utenti da Facebook, le cui entrate sono costituite in maniera assolutamente prevalente da questo tipo di pubblicità mirata. Un rimedio minimo sarebbe di obbligare Facebook di conservare copia di questi messaggi. Ma evidentemente il problema è assai serio e richiede risposte più generali tali da allineare gli annunci politicamente motivati alla disciplina che li regola sui mezzi di comunicazione tradizionali. La Commissione europea farebbe bene ad esaminare questo episodio per valutare severe risposte regolamentari.
Altre sull'argomento
Web tax: dietro i dettagli di una tassa...
Web tax: dietro i dettagli di una tassa...
... si nasconde la natura stessa dell'Unione Europa
Intervista col nemico
Intervista col nemico
Trump e il New York Times
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.