Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Le contraddizioni di Berlusconi

A cavallo tra proporzionale e coalizioni

Paolo Mazzanti 26/07/2017

Silvio Berlusconi Silvio Berlusconi E' incredibile la contraddizione politica in cui continua a sguazzare Berlusconi nel tentativo di rianimare Forza Italia, senza che nessuno dei molti giornalisti che lo intervistano (si fa per dire) gliene chieda conto. Berlusconi, infatti, continua a ragionare come se la legge elettorale preveda il premio di coalizione, mentre lui per primo si è battuto per una legge proporzionale con eventuale premio alla singola lista, non alla coalizione. L'ex Cavaliere continua a dire che il premier sarà il leader del partito di centrodestra più votato, pur sapendo che se Fi e Lega andranno divise, nessuna delle due arriverà prima e dunque il premier lo esprimerà il Pd o più probabilmente Grillo.
 
Ai transfughi di Ap, Costa, Cassano e via raccattando, che vorrebbero rientrare in Fi, Berlusconi suggerisce di creare un loro partitino che poi "potrà rafforzare il centrodestra". Ma senza coalizioni, il partitino di Costa e Cassano dovrà presentarsi da solo, non supererà la soglia del 3% e non rafforzerà un bel nulla. C'è un'unica spiegazione razionale a queste contraddizioni: che a settembre Fi voglia tornare sui suoi passi e proporre una legge elettorale con coalizioni (l'ha ipotizzato Romani) che però difficilmente Pd e M5S accetterebbero, come ha detto ieri il vice di Renzi, Martina. Altrimenti, è solo confusione.
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Il voto a marzo
Il lavoro centrale solo a parole
Il lavoro centrale solo a parole
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Altro parere
Altro parere
L'ipotesi Maroni
Berlusconi e il ritorno da scoprire
Berlusconi e il ritorno da scoprire
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.