Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Alla Le Pen è mancato…un Berlusconi

Le sarebbe servito uno “sdoganatore” verso i moderati

L'Irriverente 10/07/2024

Alla Le Pen è mancato…un Berlusconi Alla Le Pen è mancato…un Berlusconi Di fronte alla sconfitta della Le Pen in Francia gli esponenti meloniani hanno sottolineato che l’Italia è l’unico grande Paese europeo dove governa la destra e c’è un’invidiabile stabilità. Ma non è tutto merito della destra. Se da noi non è attivo, come in Francia e in Germania, un “Fronte repubblicano” in grado di unirsi superando le differenze per sbarrare la strada a partiti in odore di neofascismo, il “merito” è anche e soprattutto di Silvio Berlusconi che nel 1994 “sdoganò” un MSI non ancora diventato Alleanza nazionale per battere la “gioiosa macchina da guerra” di Occhetto.
 
In sostanza, il “moderato” sedicente  liberale Berlusconi scelse di allearsi coi postfascisti per battere i postcomunisti. Anche la Le Pen, per la verità, ha cercato l’intesa con i moderati post gollisti di LR, ma ha raccolto solo le briciole di Ciotti e dei suoi pochi seguaci, perché il grosso di LR ha invece accettato le desistenze, cioè di votare i candidati di sinistra (e farsi votare da loro) per arginare la destra. Dopo aver concesso alla destra l’agibilità politica, e averla accreditata presso i nostri moderati, Berlusconi le ha regalato anche  gran parte dei suoi voti e così la Meloni ha potuto ascendere allegramente a Palazzo Chigi. Se fosse generosa, oggi potrebbe prestare alla Le Pen ciò che resta di Forza Italia.
Altre sull'argomento
Contundente
Contundente
Miracolo
Contundente
Contundente
Aeroporto
Marine Le Pen, perdente di successo
Marine Le Pen, perdente di successo
Dopo tre sconfitte si ripresenterà alle presidenziali del 2027
Altro parere
Altro parere
Perché in Italia governa la destra
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.