Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La bandiera (europea) della democrazia

La sventolano i manifestanti contro le leggi liberticide in Georgia

Stefano Micossi 13/03/2023

 La bandiera (europea) della democrazia La bandiera (europea) della democrazia La meravigliosa intervista del Corsera a Nana Malashkia, la “donna della bandiera” che mercoledì scorso si è levata sventolando il vessillo europeo contro una legge liberticida in Georgia, ci ricorda che l’Europa non sarà uno Stato, magari non lo sarà per molto tempo, ma rappresenta un insostituibile baluardo contro ogni attacco alla democrazia nel continente europeo. Era quel che desiderava Jacques Delors, che lasciando la presidenza europea nel 1994 ci affidò un inno (la nona sinfonia di Beethoven) e una bandiera a 15 stelle per portare avanti l’idea europea.
 
Nana è una dipendente statale, era uscita con il marito per andare da un medico, si è trovata sul viale Rustaveli nella manifestazione contro una legge “putiniana” in discussione al parlamento georgiano, ha sentito i minacciosi inviti della polizia ad allontanarsi e non ci ha visto più: si è messa a gridare e a sventolare la bandiera europea sotto gli idranti. In pochi minuti la sua immagine ha attraversato il globo terraqueo, galvanizzando tutti quelli che si battono in difesa della libertà.
 
Guardarla dà un’autentica emozione e una grande ispirazione: siamo europei, siamo un baluardo di democrazia nel mondo. La guerra di aggressione all’Ucraina e ora le pressioni crescenti della Russia sugli stati che Putin vuole “cuscinetto” portano in prima linea anche la nostra bandiera, ricordandoci il grande impegno che non possiamo non assumerci di portare questi Stati entro l’Unione europea e di difenderne le fragili democrazie.
 
Altre sull'argomento
Contundente
Contundente
Migranti
Incalzare Pechino
Incalzare Pechino
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Altro parere
Altro parere
I conti storti della guerra
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.
Michele Bagella 14/03/2023 11:41
Caro Stefano,
condivido di cuore il tuo commento al gesto di Nana. La bandiera europea sventolata in Piazza ci fa capire che l'Europa c'Ŕ, anche dove non pensiamo.
Michele