Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Ucraina, riprende quota il partito della trattativa

Il Papa chiede una tregua natalizia e gli Usa temono il confronto diretto NATO-Russia

Rocco Cangelosi 21/11/2022

Ucraina, riprende quota il partito della trattativa Ucraina, riprende quota il partito della trattativa Dopo il vertice di Bali e l'incontro a margine tra Biden e Xi Jinping sta riprendendo quota il partito della trattativa per giungere al più  presto a un cessate il fuoco in Ucraina. E' di nuovo il Papa che spinge per una tregua, possibilmente in coincidenza con le feste natalizie, dalla quale possa scaturire l'avvio di un negoziato credibile tra le parti in causa. L'Amministrazione americana, a sua volta, cerca di esercitare una discreta moral suasion sul presidente ucraino Zelensky per convincerlo ad un atteggiamento  realistico, che possa condurre all'apertura delle trattative.
 
Zelensky, da parte sua, appare alquanto preoccupato della dinamica che si sta sviluppando negli ultimi giorni. La rapida archiviazione dell’ incidente dei missili caduti in territorio polacco, che Zelensky  aveva frettolosamrnte attribuito alla responsabilità russa, ha reso evidente come gli Stati Uniti temano che il conflitto degeneri in  un confronto diretto tra NATO e Russia e siano alla ricerca di una via realistica per avviare un negoziato  che conduca quanto meno a un congelamento del conflitto. Un’ ipotesi che l'Ucraina  allo stato attuale respinge fortemente sostenuta in larga parte da Polonia e Paesi baltici che temono l' allargamento  del conflitto verso I propri territori e l'apertura di un nuovo fronte a Nord con nuovi attacchi russi su Kiev  con il coinvolgimento della Bielorussia. In effetti, i segnali che giungono dal Cremlino sono poco rassicuranti. Continua infatti la mobilitazione di nuove truppe e non mancano segnali intimidatori come il recente  lancio su Kiev di un missile che potrebbe trasportare ogive nucleari.  La situazione si presenta pertanto tuttora fluida e incerta. Entrambe le parti in causa cercano di dare dimostrazione di forza per consolidare  le proprie posizioni sul terreno prima di sedersi al tavolo della trattativa, ma appare sempre più  evidente che i più  interessati a un cessate il fuoco siano oggi i russi con un esercito stremato e demoralizzato dalle cocenti sconfitte subite nelle ultime settimane da parte Ucraina.
Altre sull'argomento
Una nuova Norimberga per Putin?
Una nuova Norimberga per Putin?
Per ora scarse adesioni alla proposta della Von der Leyen
I leader e l'arte della pace
I leader e l'arte della pace
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Ucraina, speranze e dubbi sulla Conferenza di Parigi
Ucraina, speranze e dubbi sulla Conferenza di Parigi
Si punta a una tregua natalizia ma la strada resta impervia
Macron, Biden e l'Europa “plurale”
Macron, Biden e l'Europa “plurale”
Come è' andata la visita del Presidente francese in Usa
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.