Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La strategia della pace

Cessate il fuoco e trattativa per far ritirare i russi dai territori ucraini occupati

Innocenzo Cipolletta 07/11/2022

La strategia della pace  La strategia della pace Sabato scorso migliaia di persone hanno manifestato per la pace. La richiesta di cessate il fuoco è fatta per fermare i massacri e le distruzioni. Alcuni dicono che così si legittima l’appropriazione da parte della Russia dei territori ucraini occupati. Ma non è così. Con il cessate il fuoco si può dare avvio ad una trattativa dove pretendere il ritorno all’Ucraina dei territori occupati. L’Ucraina ha il supporto dei paesi occidentali e avrà anche quello dei paesi che non hanno sostenuto le sanzioni ma si sono sempre spesi per l’integrità dei territori nazionali. Inoltre, l’Occidente ha l’arma delle sanzioni che sta producendo effetti forti sulla Russia e ne avrà sempre di più col passare del tempo. Presumibilmente ci vorrà del tempo per ottenere questi risultati, ma sarà tempo sottratto ai massacri e alle distruzioni. La pace è più forte della guerra nel trovare le giuste soluzioni per questo in moltissimi abbiamo partecipato alla manifestazione di sabato.
 
Altre sull'argomento
Zelensky a Sanremo, non solo canzonette
Zelensky a Sanremo, non solo canzonette
Dall'Ariston il presidente ucraino vuole parlare anche ai russi
La scelta definitiva di Kiev
La scelta definitiva di Kiev
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Carri armati e dovere di informare i cittadini
Carri armati e dovere di informare i cittadini
Sul rischio di escalation del conflitto Ucraina-Russia (e Nato)
Altro parere
Altro parere
Se non ora, quando?
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.