Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Draghi da Erdogan, visita ineludibile

Il Sultano è uno snodo centrale per Mediterraneo, Ucraina, immigrazione ed energia

Rocco Cangelosi 06/07/2022

Draghi da Erdogan, visita ineludibile Draghi da Erdogan, visita ineludibile Con la sua visita a Ankara  Draghi ricompone lo strappo che poco più  di un anno fa aveva determinato l'irrigidimento dei rapporti italo turchi. La Realpolitik imponeva questo incontro con il"dittatore" turco il cui ruolo è  divenuto uno snodo ineludibile nel quadrante mediterraneo e nella crisi ucraina. Per l'Italia, la Turchia assume un ruolo strategico cruciale per quanto riguarda le forniture energetiche attraverso il TAP e per il nuovo giacimento di Sakarya recentemente scoperto nel Mar Nero al quale partecipa anche l'ENI. Non solo, ma ogni tentativo di stabilizzare la Libia e il controllo delle rotte migratorie passa attraverso il governo di Ankara. La collaborazione dei due Paesi potrebbe rivelarsi vincente per superare l'attuale stallo anche se difficilmente la Russia rinuncerà  alla sua zona di influenza esercitata attraverso il sempiterno generale Haftar.
 
Draghi confida infine nel ruolo di Ankara per superare il blocco delle esportazioni di grano ucraino attraverso  il Mar Nero, un problema  che minaccia di acuire la tensione in alcuni Paesi della sponda sud mediterranea e di scatenare nuove ondate di rifugiati verso le nostre coste.
Rimangono sullo sfondo le  ambiguità sul processo di adesione della Turchia alla UE che l'Italia sostiene e le tensioni nel Mediterraneo orientale fonte di preoccupazioni nell'Unione europea. Poi c'è il non detto sul problema curdo e sulle prossime intenzioni di Erdogan per una nuova campagna in territorio siriano.
 
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
I cattivi maestri
Il
Il "mistero" della popolarità di Draghi
Perché i due terzi degli italiani apprezzano il premier uscente
La svolta al Nord
La svolta al Nord
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Gli errori di Draghi l'”impolitico”
Gli errori di Draghi l'”impolitico”
Prima il sogno del Quirinale, poi le dimissioni, infine la decisione ...
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.