Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Occupazione, boicottaggi, gelato

Il fronte caldo di Ben & Jerry in Israele

Maria Grazia Enardu 28/07/2021

Occupazione, boicottaggi, gelato Occupazione, boicottaggi, gelato Poco nota in Italia, B&J (Ben & Jerry) produce gusti americani (burro di arachidi etc) infatti è nata in Vermont. Poi acquisita dalla Unilever, B&J ha una sua indipendenza aziendale e ha annunciato che tra un anno, quindi non subito, chiuderà i due punti vendita nel West Bank perché è un territorio occupato. Semmai manterrà i negozi sul territorio di Israele ante 967:  B&J vuole ridisegnare la Linea Verde, in pistacchio acceso. Apriti cielo. Israele denuncia la "resa all'antisemitismo" (Lapid, Esteri), un "nuovo terrorismo" (Herzog, presidente) e pure nazista, mentre negli Usa molti vogliono l'applicazione in ben 30 stati di diverse e confuse leggi contro il boicottaggio di Israele. Si minacciano azioni legali, di qua e di là. I più memori ricordano la buriana degli anni '90 quando la francese L'Oreal venne accusata di boicottare Israele. Certo, le teste arabe da lavare erano ben più di quelle israeliane, ma poi la cosa finì. Inoltre, McDonald è diffuso in Israele ma del tutto assente nel West Bank, così ha deciso da anni il concessionario israeliano, un pacifista storico.
 
Ora però il mondo è cambiato, la protesta in varie forme guadagna spazi, e B&J vende un prodotto molto simbolico e pacifico. Ci sarà gran dibattito ma in ogni caso più se ne parla, più l'idea che il West Bank non è Israele - neppure se lo chiamano Giudea e Samaria - si diffonderà. Querele, cause e controcause, in Usa e non solo, sui media e dovunque, e litigando sul gelato si confronterà l'annessione strisciante del West Bank. Se anche fosse un ballon d'essai progettato a tavolino, se pure la globale Unilever decidesse di stendere il management della piccola B&J, sarebbe un precedente che nella memoria della Gen Z (seguita da Alfa) rimarrebbe scolpito. Nell'Israele di oggi la sola idea che l'occupazione si possa squagliare fa paura, e il nuovo fronte infatti è un gelato.
 
Altre sull'argomento
Il piccolo Eitan, ostaggio di una faida familiare
Il piccolo Eitan, ostaggio di una faida familiare
Nella sua triste vicenda si intrecciano molti conflitti, familiari, ...
Israele volta pagina tra Ue e Nato
Israele volta pagina tra Ue e Nato
La diplomazia di Lapid a Bruxelles
 L'Israele di Bennett e Lapid
L'Israele di Bennett e Lapid
Nuovo governo, nuova politica estera? I rapporti con l'Iran
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.