Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I sogni di chi migra e la realtà Usa

Anche Biden nel vicolo cieco

Maria Grazia Enardu 21/07/2021

I sogni di chi migra e la realtà Usa I sogni di chi migra e la realtà Usa In Texas un giudice federale ha accolto il ricorso dello Stato contro una legge degli anni di Obama, che permette ai "Dreamers", migranti arrivati illegalmente da bambini dai paesi dell'America Latina, di regolarizzare la residenza e magari poi arrivare alla cittadinanza. Giudice federale, questo è il punto, che ha stigmatizzato l'abuso di potere esecutivo. Al di là degli aspetti legali e sorvolando su quanto sia giusto o meno poter deportare circa 700mila persone integrate in qualche modo, la questione è uno dei tanti punti di conflitto tra i democratici e i repubblicani. In Senato sono pari e decide semmai il voto della vice presidente Kamala Harris, ma lì il meccanismo del filibustering (occorrono 60 voti e non 50+1), blocca ogni scelta importante, cioè tutto.
 
Eccetto i bunker repubblicani, gli americani sono a favore della tutela dei Dreamers, e per molte pragmatiche ragioni. Ma la guerra infuria, e in modo del tutto inconsueto è intervenuto con un tweet pure Obama: sono 9 anni che politici e giudici discutono se consentire ai Dreamers di rimanere nell'unico paese che conoscono, intervenga il Congresso. Lo stesso ha detto Biden ma il percorso legislativo, e la gimkana giudiziale, è irto di trappole politiche. Connesse anche al problema di come fermare la fiumana di migranti. Trump aveva costruito un inutile muro, Biden non può. Ha delegato il problema a Kamala Harris e non si è capito se per darle un ruolo incisivo o per mandarla allo sbaraglio. Sono emerse falle gravi nello staff di Kamala, non solo perché la questione è irresolvibile, ma per divisioni e incapacità, come si era già visto nelle elezioni del 2020. Elezioni, appunto. La vera battaglia, in molti Stati, al Congresso, nei tribunali e alla Corte Suprema, è il diritto di voto, da allargare a chi è sempre rimasto fuori o da stringere in varie forme. Nel 2022 si rivota gran parte del Congresso, che nel frattempo, tra spaccature politiche e covid, funziona male. I Dreamers, con il loro sogno americano, sono presi nel fuoco incrociato.
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Disgustoso quell'ordine
Definire una politica chiara verso la Cina e l'Indo-Pacifico
Definire una politica chiara verso la Cina e l'Indo-Pacifico
Ecco la sfida che la crisi dei sommergibili pone a Francia e Ue
Strategia Usa e illusioni sulla difesa europea
Strategia Usa e illusioni sulla difesa europea
L'accordo nel Pacifico taglia fuori l'Unione europea e dovrebbe ...
Un muro sottomarino anglosassone contro la Cina
Un muro sottomarino anglosassone contro la Cina
AUKUS, intesa militare nel Pacifico tra Australia, Regno Unito, Usa
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.