Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Scommesse, sondaggi, predizioni, soldi

Informazioni e finanziatori nello scontro fra Trump e Biden

Maria Grazia Enardu 21/10/2020

Scommesse, sondaggi, predizioni, soldi Scommesse, sondaggi, predizioni, soldi La notizia che in Europa le scommesse puntino su Trump va presa nel contesto: chi gioca ama il brivido e c'è pure la scommessa al contrario. Ma lo storico Alan Lichtman ha inventato nel 1980 "13 chiavi" per predire un'elezione: prima le ha usate a ritroso di un secolo, poi in avanti, e ci ha sempre azzeccato. Salvo che nel 2000 quando lui calcolava il voto popolare (infatti Gore prese più di Bush) mentre nel 2016 vedeva Trump - che prese meno voti! Ora dà vincente Biden e sarà la prova del nove. Pure Nate Silver, che dopo aver applicato la statistica al baseball è passato alle elezioni, ha visto giusto più volte (ma non con Trump) e oggi dice Biden, sia pure con margine basso. I sondaggi? Prevedono Biden ma sono strumenti deboli: di ogni distretto, va studiato il microclima locale, un minimo errore può cambiare l'insieme, perché la regola del "winner takes all" assegna tutti i delegati di uno stato al vincitore, anche per un solo voto. Certo, il vento pare contro Donald ma sono illuminanti i dati della celebre Gallup sull'impopolarità di Trump e Biden: tutti e due sotto il 50%. Ovvero si vota il meno peggio, oggi l'elettore Usa ha un bisogno primario, votare contro qualcuno, sfogarsi.
 
Pesano però i numeri anzi i soldi di un particolare gruppo, i finanziatori delle campagne elettorali. Sono piccoli e tanti, come quelli che sostengono con cifre forti il candidato democratico del Sud Carolina per il Senato. Corsa cruciale, il Senato è la vera meta. Oppure grossi come il miliardario Bloomberg, candidato democratico fallito che paga le multe di elettori in Florida, altrimenti esclusi dalle liste. E come i ricchi repubblicani, parecchi in fuga precipitosa da Donald, mentre sono molti i donatori "bipartisan" - semmai contano le proporzioni. Wall Street inoltre sembra sognare un tris democratico, Casa Bianca, Camera, Senato, che pompi l'intera economia. Trump bollato come "loser" dai capitalisti, l'onta.
Altre sull'argomento
 Le spine mediorientali di Biden
Le spine mediorientali di Biden
Il rischio di un conflitto fra Iran, Israele e le monarchie sunniti ...
La trappola delle correlazioni
La trappola delle correlazioni
L'elezione di Biden e il confronto coi populisti
Yellen, l'economista mainstream che piace a Wall Street
Yellen, l'economista mainstream che piace a Wall Street
La segretario al Tesoro di Biden Ŕ una liberal che crede nella scienza ...
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.