Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

E il terzo giorno evase

Trump e il focolaio repubblicano

Maria Grazia Enardu 06/10/2020

E il terzo giorno evase E il terzo giorno evase Trump ha annodato le lenzuola ed è fuggito dall'ospedale in elicottero, come un vero boss. Aveva sfidato la sorte per mesi, lui e la sua corte senza maschere, con strette di mano e baci, tutti vicini, un focolaio di arroganza. Tamponi costanti, dicevano, mascherine e distanze erano da stupidi, vedi Biden. Il pallone Donald si riteneva inforabile. Come per gli esami e il servizio militare, pensava di farla franca perché è vincente, lui. Dopo i primi sintomi, è stato zitto, ha sparso i suoi virus, ha accettato il ricovero solo per evitare di finirci in barella. Ha ricevuto cure di massimo livello, lui che vuole abrogare la sanità di base di tanti americani, e ha costretto i medici a dichiarazioni confuse e quindi mendaci. Perché se gli danno farmaci forti e sperimentali, è seria. Un presidente ha una privacy limitata dal suo stesso ufficio, ma Donald nasconde la salute e le tasse da sempre.
 
È pure uscito in auto per farsi vedere dall'adunata di "patrioti" fuori dall'ospedale, condannando gli agenti di scorta alla quarantena, se va bene. Un ordine illegale e inutile, dato da un tiranno. Strabilia che abbiano obbedito, Trump malato è del tutto incompetente, più di prima. Ora ritorna, in piedi e sempre contagioso, ma vedremo poco, in una Casa Bianca ospedaliera. Chi gli dovrà stare vicino, compreso lo staff domestico, starà in ansia e forse in maschera, trattenendo il respiro: chi si ammala non avrà le stesse cure del padrone. Trump mette ora a rischio non sé (fatti suoi!) ma il suo ruolo, alterato ancor di più. Non è sano di mente, si sapeva, ora è ufficiale. Però se mantiene le funzioni è anche responsabilità della macchina repubblicana. È chiaramente incompetente, se i leader del partito invocassero il 25° emendamento e subentrasse Pence, per il periodo malattia, gli Usa sarebbero un paese normale, non un regime repubblicano. Tra 4 lunghe settimane si vota su Trump, non ci risparmierà nulla.
Altre sull'argomento
Covid, viva la critica della critica
Covid, viva la critica della critica
Troppi interventi contro le decisioni del governo che fronteggia ...
La ripresa dovra' attendere
La ripresa dovra' attendere
Mentre il governo si accinge a stanziare nuovi aiuti per le attivitÓ ...
I successi della politica estera di Trump
I successi della politica estera di Trump
Ultimi colpi: l'intesa Israele-Sudan e la tregua in Libia
Se il Covid fa traballare il governo
Se il Covid fa traballare il governo
Conte dovrebbe varare la ôcabina di regiaö con le opposizioni
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.