Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La sindrome del nemico che contagia le democrazie

Si diffondono accuse senza prove di spionaggio ai Paesi avversari

Innocenzo Cipolletta 23/07/2020

La sindrome del nemico che contagia le democrazie La sindrome del nemico che contagia le democrazie Un tempo erano i paesi gestiti da dittatori che inventavano e propagandavano nemici esterni per rafforzarsi sull’interno e la loro stampa li seguiva. Ora questa sindrome sta invadendo il cosiddetto mondo libero e in particolare gli Usa. Da mesi vengono diffuse notizie sui pretesi spionaggi industriali, su tentativi di furti di vaccini, su fantomatici sistemi per impadronirsi delle nostre informazioni da parte di Cina e Russia. Autori di tali voci sarebbero agenzie di intelligence, ma senza che vengano mai presentate prove definitive, ma solo sospetti che rimangono nell’aria e, col passare del tempo e col favore della stampa (anche italiana), assumono carattere di verità.
 
Non che non ci sia da stare attenti alle manovre possibili di paesi a regime totalitario, ma l’attenzione da parte dei paesi liberi c’è sempre stata e le misure di ritorsione sono state sempre prese dopo prove ineccepibili, non difficili da trovare da parte del consistente apparato di intelligence di cui Usa e alleati dispongono. Se non ci sono prove, allora si rischia di ripetere il grave errore delle armi di sterminio di massa attribuite a Saddam Hussein e si ripercorrono i processi e le sindromi proprie del maccartismo che tanto hanno contribuito al discredito degli Usa negli anni ‘50. Senza contare i rischi di reali tensioni politico-militari che una guerra fredda potrebbe creare. Se non fosse distratta dalle trattative per il Recovery Fund, l’Unione Europea dovrebbe essere il soggetto politico capace di interrompere questa rischiosa deriva, riportando le questioni della sicurezza alla loro reale dimensione e attivandosi per la difesa dei diritti umani che in quei paesi non sono tutelati e sono più urgenti che le guerre commerciali camuffate da obiettivi di sicurezza nazionale.
Altre sull'argomento
La calda estate dell'America
La calda estate dell'America
Tutto va a rotoli, forse anche Trump
 Il ôgambleö di Trump con il vaccino anti Covid
Il ôgambleö di Trump con il vaccino anti Covid
Due societÓ finanziate per raggiungere il risultato prima delle ...
Gli Usa dei disavanzi paralleli
Gli Usa dei disavanzi paralleli
Aumentano il deficit pubblico per il Covid e quello commerciale ...
Atena Nuda a Portland, Oregon
Atena Nuda a Portland, Oregon
Federali contro dimostranti, e arriva lei
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.