Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Duda vince ma non convince

La Polonia resta sovranista per un pugno di voti

Rocco Cangelosi 13/07/2020

Andrzej Duda Andrzej Duda Per un pugno di voti la Polonia rimane sovranista. Il presidente uscente conservatore Duda ha superato al secondo turno il liberale Trzaskowski, sindaco di Varsavia.  Quest'ultimo non ha potuto contare sul pieno appoggio del terzo candidato indipendente Holownia, escluso dal ballottaggio, che ha assunto un atteggiamento agnostico, limitandosi a dichiarare che non avrebbe votato per Duda. Non mancheranno le contestazioni sul conteggio finale dei voti, ma lo stretto controllo del Governo in carica sui media e sui seggi elettorali lascia aperte scarse possibilità di rivedere il verdetto.
 
Duda passa con il 51,2% dei voti, più o meno la stessa percentuale che gli consentì la vittoria cinque anni fa, ma tenuto conto del totale appoggio goduto nel potente partito PiS Giustizia e libertà di Kacinsky e dell'endorsement di Trump incassato con la sua visita negli Stati Uniti, il risultato appare alquanto risicato e lascia l'impressione di un Paese spaccato a metà, dove la voglia di cambiamento soprattutto della società civile difficilmente potrà essere ulteriormente compressa.
 
Ma nonostante ciò il potere resta saldamente in mano ai sovranisti e non c'è da attendersi che siano pronti a fare sconti. Poiché, come osservano molti commentatori politici, si è trattato di un referendum pro o contro l'Europa, spetterà alle istituzioni europee far sì che le istanze di cambiamento emerse non vadano deluse, condannando nettamente gli atteggiamenti e le decisioni antidemocratiche che il governo polacco ha introdotto con le riforme della Costituzione, che hanno comportato la limitazione dell'autonomia della magistratura e la restrizione delle libertà civili e dei diritti fondamentali.
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.