Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Cinese risarcita per voli in ritardo, ora indagata per truffa

Sceglieva deliberatamente le rotte con alto tasso di ritardi: ha presentato 900 domande di risarcimento

Riccardo Sabbatini 18/06/2020

Cinese risarcita per voli in ritardo, ora indagata per truffa Cinese risarcita per voli in ritardo, ora indagata per truffa Necessità, si dice, fa virtù. E Li (nome fittizio), licenziata da una compagnia aerea, non si è persa d’animo. Ha cominciato a scegliere con cura i voli che statisticamente presentavano la più elevata percentuale di ritardi (in un paese come la Cina in cui gli aerei raramente sono in orario) e prenotava il viaggio, salvo poi chiedere il risarcimento quando immancabilmente quel volo arrivava così tardi da far scattare le penali a carico della compagnia. Dal 2015 Li ha presentato ben 900 domande di risarcimento ottenendo dalle compagnie aeree, nel complesso, 3 milioni di yuan (423.600 dollari). Ora - informa lo Yangtse Evening Post - è stata denunciata per truffa dalla polizia di Nanjing ma non tutti sono d’accordo.
 
Sulla rete si moltiplicano i post in cui il comportamento di Li viene considerato un classico gambling game in cui la donna ha semplicemente scommesso su una probabilità di ritardo ma non ha violato alcuna regola. Dopotutto, se casi del genere si moltiplicassero - i dipendenti in esubero di Alitalia sono avvertiti - le compagnie aeree avrebbero un incentivo molto serio per essere più puntuali. E Li sarebbe considerata una suffragetta dai viaggiatori.
 
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Con Cina e Russia torna il vecchio mondo post-bellico
Sfida cinese ai valori occidentali
Sfida cinese ai valori occidentali
La Ue rinvia il vertice con Pechino e Italia in imbarazzo per la ôVia ...
Altro parere
Altro parere
Katrina e gli stereotipi dei dem americani
 Il massacro dell'Himalaya
Il massacro dell'Himalaya
Cina e India, la frontiera contestata
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.