Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'ascesa di un clown, il calvario di un buffone

Boris Johnson tra Brexit, coronavirus e immunitÓ di gregge

Maria Grazia Enardu 23/03/2020

 L'ascesa di un clown, il calvario di un buffone L'ascesa di un clown, il calvario di un buffone  
Prima Boris ha deciso che per il coronavirus serviva l'immunità di gregge e il contagio al 70%, ma ogni malattia ha i suoi numeri e questo lo ignoriamo. La sanità pubblica ansimava già per le normali influenze dopo decenni di tagli, anzi amputazioni, dei Tory e pure di Blair. Il Brexit aveva fatto il resto, con la fuga di personale proveniente da paesi Ue. Nel paese che si scopre in guerra, i medici si sentono carne da cannone. Esperti veri hanno spiegato alcune cose, portando il panico nel governo e il giovane cancelliere Tory a criteri di spesa socialisti.  Boris ha raccomandato quel che già sappiamo, ma erano esortazioni, non divieti, e poco osservate, gli inglesi escono e si mescolano.  File apocalittiche hanno svuotato i supermercati di ben 500mila tonnellate in 3 settimane, con anziani e infermieri a fine turno disperati. Ma non tutti erano in fila: lo prova la foto di una muraglia di carta igienica scaricata davanti a Downing Street, marca Whisper.
 
Infine Boris ha fatto dietro front e chiuso quasi tutto, anzi vuole leggi di emergenza per due anni e l'impiego dell'esercito, molti Tory dissentono, i laburisti sono attoniti. Eletto per default generale, Boris non si fida degli inglesi e viceversa, si conoscono bene. Perché lui è sempre lo stesso. Mascella decisa, enfasi sincopate, parole assonanti/dissonanti, con momenti di farfuglio.  Bugie memorabili, qualche battuta di troppo (no, Boris, l'humour non sempre funziona) e colpi all'inerme leggio. A un italiano ricorda Mussolini al balcone: profilo, toni, pugni alla balaustra. Ma almeno Benito non aveva ciocche tagliate a caso. God save the Queen, chiusa a Windsor, e il suo regno. Che può anche affrontare una disgrazia ma non due, e l'altra è il Brexit. A precisa domanda, Boris ha risposto pronto: nessun rinvio. Prima o poi lo dirà: Get Brexit done, get virus done - be a good sport.
 
Altre sull'argomento
 Per la fase due non bastano le parole
Per la fase due non bastano le parole
ů i leader imparino la lezione
Il bazooka del Governo alla prova dei dettagli
Il bazooka del Governo alla prova dei dettagli
Analisi dei bilanci e istruttorie bancarie per i prestiti garantiti ...
Prestiti Mes ed Eurobonds: non facciamo confusione
Prestiti Mes ed Eurobonds: non facciamo confusione
Sono strumenti del tutto diversi e oggi serve un programma di ...
L'Olanda e l'inaffidabilitÓ dell'Italia
L'Olanda e l'inaffidabilitÓ dell'Italia
Quando l'Aia non voleva che entrassimo nell'euro
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.