Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Privacy: TikTok osservato speciale

Usa ed Europa preoccupati per la app cinese di condivisione di minivideo che spopola tra i giovanissimi

Maximo Ibarra 13/02/2020

Privacy: TikTok osservato speciale Privacy: TikTok osservato speciale Tik Tok, la piattaforma social che impazza tra i teens e che sta attirando l’attenzione dei più grandi, è sotto l’occhio del ciclone. Le diverse authority per la privacy ed alcuni governi hanno iniziato a sollevare diversi dubbi sulla tutela dei dati personali e sulla riservatezza di ciò che i nostri figli fanno sull’app del momento. Tik Tok è un colosso cinese che negli ultimi 12 mesi ha avuto una crescita esponenziale, ben superiore a quella che altri social hanno registrato dopo un anno dai rispettivi lanci. Parliamo di oltre 700 milioni di utenti nel mondo e di un numero considerevole di nuovi download ogni mese. L’app è una piattaforma social che mette a disposizione strumenti molto intuitivi e divertenti per elaborare minivideo ad altissima “viralità”. I nostri ragazzi non ne possono fare a meno e molti di loro sono diventati  vere e proprie star, come si evince anche dalla classifica degli influencers, dove i tik-tokers o musers stanno superando ampiamente gli instagrammers.
 
Scusate il linguaggio, ma occorre ogni tanto fare una piccola immersione nel mondo digitale della generazione Z per comprenderne le dinamiche e i potenziali impatti economici e sociali dei prossimi mesi (non anni!). Tik Tok è, infatti, oggi considerata dai giovanissimi utenti/consumatori più attuale e rilevante di Facebook, Instagram, Snapchat, solo per citare i principali social e questo, trattandosi di un’app cinese, solleva negli USA e in Europa più di una perplessità. Non solo sul trattamento dei nostri dati personali ma, spostandoci in ambito geopolitico, anche sulla sicurezza. Niente di nuovo, perché è quello che succede anche per i colossi cinesi del 5G, come si legge sui giornali da oltre due anni. Il tema della privacy è decisamente rilevante e richiede la massima attenzione, ma bisognerebbe fare uno sforzo in più, chiedendo alle autorità di garanzia di estendere le loro preoccupazioni a tutte le piattaforme social, motori di ricerca, smart assistant dotati di intelligenza artificiale e nuovi ecosistemi dell’internet of things che raccolgono e raccoglieranno tutti i nostri dati (post, foto, audio, video e molto di più) e che avranno un tasso di crescita in zetabytes nei prossimi anni, inimmaginabile.
 
Altre sull'argomento
Brexit, i rischi finanziari di avvicinarsi troppo agli Usa
Brexit, i rischi finanziari di avvicinarsi troppo agli Usa
Con la de-regolamentazione americana la City di Londra rischia di ...
Contundente
Contundente
Concerto
Tre strade per l'Europa
Tre strade per l'Europa
Per non restare marginalizzata tra i Grandi Paesi
Un'Europa in cerca di difesa
Un'Europa in cerca di difesa
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.