Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I Windsor e le divorziate americane

La storia si somiglia ma non si ripete

Maria Grazia Enardu 13/01/2020

 I Windsor e le divorziate americane I Windsor e le divorziate americane Per Elisabetta, la cui vita cambiò quando lo zio Edoardo decise di abdicare per sposare Wallis Simpson, torna un incubo. Ma finché Edoardo non avesse sposato signora divorziata, presentabile e feconda, la piccola Lilibet era la seconda erede al trono, dopo il padre. Invece il giovane Harry è il sesto e nel tempo scivolerà indietro. È stato un anno terribile, i volteggi del Brexit, Johnson ed elezioni, le compagnie del duca di York, grandi proteste e il circo Trump. Poi, da mesi a Harry e alla divorziata Meghan (H&M) si fanno i conti i tasca, volare con aerei altrui e stare in megaville varie non va bene. Non oggi. Il problema sono i soldi e il rango. Ci sono reali che "lavorano", e paga lo stato, ma gli operai si riproducono e ahimè vanno tagliati. H&M vogliono mettersi in proprio mantenendo il congruo sussidio, cioè l'aiuto del Ducato di Lancaster, beni della regina, e di Cornovaglia, del principe di Galles. Che rendono molto, esentasse, e servono per la numerosa famiglia. Più il patrimonio privato dei singoli, anche la regina madre e Diana lasciarono molto. 
 
Nel reame ci sono aristocratici ricchissimi e trust che eludono le tasse di successione, ma i Windsor hanno un ruolo istituzionale e notevoli privilegi. Se H&M migrano in Canada, regno di nonna, possono diventare governatore generale, in teoria, ma rischiano di spaccare il Commonwealth e altri disastri, comprese montagne di tasse. Elisabetta è monumento di sé, una reggenza di Carlo è probabile, ma quando lei se ne andrà sarà un terremoto. I Windsor dovranno reinventarsi, come gattopardi, e H&M (o altri) possono far oscillare troppo la barca reale. La monarchia è una finzione che funziona solo se tutti sanno stare in scena. In un mondo di social media, un'americana di movimentato profilo e un principe fragile non sono proprio affidabili. Oggi ne parleranno in privato e subito dopo sapremo tutto, che meraviglia.
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.