Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'Australia brucia, la disinformazione soffia sul fuoco

Il governo Morrison nega che gli incendi dipendano dall'emergenza climatica

Pia Saraceno 09/01/2020

Gli incendi nello Stato di Victoria Gli incendi nello Stato di Victoria "Abbiamo affrontato già disastri simili" e "so quanto sia doloroso per i giovani che non hanno visto simili disastri in passato". Con queste affermazioni il Primo Ministro Morrison sta cercando di sminuire la gravità della situazione in Australia, appellandosi al cosiddetto buon senso. Di fatto Morrison appoggia in toto, senza dichiararlo esplicitamente, la visione dei negazionisti finanziati dalla potente lobby dei produttori di carbone. In questi giorni i suoi consulenti affermano pubblicamente che il disastro non ha niente a che fare con il cambiamento climatico (o meglio con l'emergenza climatica) e mettono in guardia contro il "terrorismo climatico". La disinformazione si è messa in moto e i comportamenti dolosi all'origine della tragedia sono stati esagerati con un uso disinvolto delle statistiche. La posizione di Morrison non è nuova e del resto era stato insieme a Trump e Bolsonaro uno degli affossatori della Cop 25 di Madrid. L'evidenza non basta infatti a chi la vuole negare a priori per difendere i propri interessi.
 
Una recente interessante ricerca ha messo in luce che la questione climatica è diventata, dopo Trump, materia di conflitto politico e che l'informazione scientifica presentata ai negazionisti, nella speranza che possa mutare le loro convinzioni, rinforza invece il loro rigetto e la loro battaglia per la controinformazione. Questa volta sembra però che una parte importante del suo partito e la polizia non lo stiano assecondando. Sia nello Stato di Victoria e che nel Queensland la polizia ha dovuto precisare che non ci sono evidenze che gli incendi siano dolosi. Non solo, nel Queensland hanno sottolineato che dal 10 settembre all'8 gennaio su 1.068 incendi boscosi, sono stati 114 quelli deliberatamente provocati, gli altri 954 probabilmente derivano da autocombustione per le alte temperature e le tempeste di vento. Morrison è stato appena eletto: riusciranno a fargli cambiare idea nei prossimi anni?
Altre sull'argomento
Ursula's Green Deal: mission impossible?
Ursula's Green Deal: mission impossible?
Prima bisogna ristabilire la fiducia tra i Paesi e nella Ue
Clima, come organizzare il mercato del carbonio
Clima, come organizzare il mercato del carbonio
Una proposta per superare lo stallo della Cop 25 di Madrid
Altro parere
Altro parere
Aiutiamoci a casa nostra
Allo Stato non servono le banche
Allo Stato non servono le banche
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.