Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La rosa dei venti a Washington

Testimoni e tweet dell'Ucrainagate mentre Trump potrebbe testimoniare (per iscritto)

Maria Grazia Enardu 19/11/2019

La rosa dei venti a Washington La rosa dei venti a Washington Nella prima settimana di udienze pubbliche del Congresso sull'Ucrainagate sono accadute cose importanti. Marie Yovanovitch, ambasciatore a Kiev silurata per mancata collaborazione riguardo a indagini sul "nemico" Biden, ha testimoniato ripetendo quanto detto a porte chiuse: era stata punita  perché fedele all'ufficio e non al capo. E la tesi repubblicana che tutto  sia un complotto dei democratici è vera. Far testimoniare in diretta tv i servitori dello Stato vuol dire che tutti sentono, piovono commenti e tweet ma alla fine conta uno solo, il Donald.  Infatti il presidente della Commissione ha letto un furibondo tweet di Trump e lo ha definito intimidatorio. Il Trump protagonista twitta anche di voler testimoniare, per iscritto però, filtrato dai suoi legali, come nell'ormai dimenticato Russiagate.
 
Inoltre, un tribunale ha condannato per ostruzione di giustizia Roger Stone, una delle anime nere di Trump nel Russiagate. Stone rischia una lunga galera, a meno che non arrivi un perdono presidenziale e sarebbe grave. In Louisiana, Stato repubblicano, è stato rieletto un governatore democratico, anche se Trump si era speso. Poi, il suo incontenibile avvocato, Rudolph Giuliani, gli manda messaggi mafiosi: non intende finire sotto il bus e comunque ha una buona assicurazione. E cioè? Pure lo zoccolo duro si sfalda. Donald Trump Jr ha scritto un libro sulla sinistra che complotta contro papà e l'ha presentato a un pubblico amico, ma è stato contestato perché non accettava domande. Se l'impeachment rimane lontano, visto che il Senato repubblicano non lo passerà, tra refoli e folatine il vento sta cambiando. Le elezioni del 2020 si giocheranno su piccoli numeri locali, nel 2016 furono decisivi appena 80mila elettori sparsi in 3 Stati. La manovra a pinza dei democratici, azione e reazione,  testimoni e tweet, punta tutto sull'irrefrenabile Trump. Perché l'amara verità è che per battere Trump ci vuole Trump.
Altre sull'argomento
Pelosi: Procediamo con articoli per impeachment su Trump
Pelosi: Procediamo con articoli per impeachment su Trump
Presidente furioso e pronto al contrattacco
Altro parere
Altro parere
Lasciate nuotare in pace le sardine
Trump a Londra tra corone e impeachment
Trump a Londra tra corone e impeachment
Gravi accuse nel rapporto della Camera sull'Ucraina
Vince il profitto nel Paese disuguale
Vince il profitto nel Paese disuguale
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.