Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'impeachment di Trump

Testimoni di oggi e di domani (compreso Bolton)

Maria Grazia Enardu 29/10/2019

Donald Trump Donald Trump Dopo 3 anni di Trump ci si abitua a tutto, e cambia il vocabolario. Lui disprezza regole, leggi, Costituzione, e lo "stato profondo" reagisce. E' quell'insieme di politici, amministratori di ogni livello, uomini di legge di ogni tipo, militari, che considerano Trump un pericolo per l'America. Lo combattono o almeno cercano di arginarlo nelle loro mille attività, in difesa della Costituzione. Situazione inimmaginabile, forse nemmeno ai tempi di Nixon, ed era il 1972, e così si usano parole inconsuete. La più ironica o allarmante è "resistenza". Che circola dal settembre 2018, quando sul New York Times apparve un articolo, anonimo, di un membro della resistenza, così si definiva, un alto funzionario che diceva: faccio quel che posso. Tra poco uscirà un suo libro, titolo "A Warning", già fioccano scommesse sull'autore.
 
Per oltre un anno John Bolton, falco con competenze internazionali e amministrative, è stato consigliere per la sicurezza di Trump, il terzo. Ha un baffo categorico, un brutto carattere, è anti-Russia e voleva pure la guerra in Iran. E' stato licenziato/dimesso, non si sa ma non poteva durare. Poi, quando è emerso lo scandalo Ucraina, la testa di Biden in cambio di aiuti militari Usa, con testimoni disposti a parlare al Congresso, qualcuno si è ricordato che Bolton era contrario all'impresa e l'aveva definita simile a un traffico di droga. Abbiamo immaginato Bolton, lacero ma invitto, alla guida della carica contro Trump, con squillo di tromba. Inutile fantasia finché non si è saputo che Bolton è stato convocato la prossima settimana a testimoniare al Congresso dalla Commissione di indagine guidata dai democratici. Quando Bolton passerà quella soglia, sarà un nuovo Rubicone. E chi farà lo stesso? Magari il vicepresidente Pence? O il ministro della Giustizia Barr, due pilastri di Trump? Ci basterebbe Steve Bannon, l'ideologo dello sfascio, e sarebbe la sua via di Damasco.
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
L'illusione che lo Stato mantenga tutti
La rosa dei venti a Washington
La rosa dei venti a Washington
Testimoni e tweet dell'Ucrainagate mentre Trump potrebbe testimoniare ...
Trump accoglie a braccia aperte Erdogan: Sono un suo grande fan
Trump accoglie a braccia aperte Erdogan: Sono un suo grande fan
A un mese dall'operazione militare nel nord della Siria
Le realta' distorte della Trumpnomics
Le realta' distorte della Trumpnomics
Gli attacchi del presidente alla Federal Reserve
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.