Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La riscossa dell'Europarlamento

La bocciatura dei commissari designati francese, romeno e ungherese

Rocco Cangelosi 14/10/2019

La riscossa dell'Europarlamento La riscossa dell'Europarlamento La bocciatura da parte del Parlamento europeo di Sylvie Goulard, commissaria designata dalla Francia nella nuova  Commissione europea di Ursula von der Lyen, viene interpretata in vari modi dagli osservatori politici. Schiaffo a Macron, vendetta della Merkel nei confronti del Presidente francese che aveva silurato il principio degli Spitzenkandidat e fatto cadere Manfred Weber, conseguente incrinamento dell'asse franco-tedesco. Ma al di là di tutte le possibili illazioni, alcune delle quali potrebbero rispondere al vero, emerge la conferma di un fatto istituzionale di grande importanza. Il Parlamento europeo vuole esercitare il pieno controllo democratico sulla Commissione europea, la quale deve in primo luogo rispondere all'Assemblea di Strasburgo e non ai governi nazionali.
 
Non è la prima volta che un commissario viene bocciato. È toccato in passato anche all'Italia con Buttiglione. Ma questa volta il segnale è molto forte. Dopo il rifiuto dei commissari romeno e ungherese, è stata la volta della Francia. E non è cosa da poco in quanto Macron aveva dato il via libera a Ursula in cambio di Christine Lagarde alla BCE e di un portafoglio di prima grandezza per la sua candidata nella nuova Commissione. Il voto  clamoroso del Parlamento, che rimette in discussione i difficili equilibri  raggiunti, non rimarrà senza conseguenze e probabilmente aprirà un confronto con i governi nazionali, sempre restii di fronte a ogni possibile incremento dei poteri dell'Assemblea di Strasburgo.
 
Altre sull'argomento
Difficile immaginare la Lega nel Ppe
Difficile immaginare la Lega nel Ppe
Sulle ipotesi di adesione pesano le differenze dei valori fondativi
Conferme e interrogativi da Bankitalia e Upb
Conferme e interrogativi da Bankitalia e Upb
Le audizioni sulla manovra e l'atteggiamento della Ue
Il compito della Lagarde
Il compito della Lagarde
Convincere Ue e Germania ad agire per favorire la crescita
Le fibrillazioni sulla manovra
Le fibrillazioni sulla manovra
Ma non cambia l'impianto comunicato dal governo all'Unione europea
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.