Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Nebbia fitta sul Brexit

Theresa May sempre pi¨ isolata in patria

Maria Grazia Enardu 12/03/2019

La premier May alla Camera di Comuni La premier May alla Camera di Comuni Theresa May è volata con la Raf a Strasburgo ed è tornata nella notte con aggiunte all'accordo sul Brexit che oggi sarà discusso e votato nella sua interezza. La semantica sul confine in Ulster - aperto ora ma non per sempre - suscita allarme nei Leave duri. Il negoziatore Ue Barnier pensa che la vera trattativa andava condotta a Londra, tra governo e Parlamento, e che la Ue vuole solo sapere chi vince. Ora lo sa, e un rinvio sarebbe inutile. Stamane infatti l'avvocato dello stato, Geoffrey Cox, ha dato parere negativo: il backstop in Ulster è una trappola. La sterlina, ieri speranzosa nel miracolo, oggi cade.
 
Da stasera la Camera dei Comuni vota su 3 ipotesi (l'accordo con la Ue aggiustato, uscita senza accordo, rinvio), nessuno ha idea di come finirà. Nel primo e terzo caso, la palla passa a Bruxelles, devono accettare tutti i paesi membri dell’Unione. May si avvia a un'altra sconfitta e a perdere il controllo del Parlamento, che non ha maggioranza per nessuna soluzione. L'unica cosa su cui convergono tutti è che May se ne deve andare, non si sa se subito o presto, ha tirato troppo e male la corda. Salvo ulteriori colpi di scena, i Comuni cercheranno a tentoni, e contro il governo, una via d'uscita in un clima da infarto, chi andrà nella conta sbagliata sarà un traditore.
 
Qualcuno disegna schemi, di votazioni e possibili opzioni, ma escluse situazioni improbabili (voto sì ad accordo) alla fine tutti i sentieri si aggrovigliano e si torna all'incertezza di partenza. I gruppi sono definiti ma i numeri no, e nemmeno le possibili aggregazioni. Almeno quattro Tory sono già candidati ufficiali a succedere a May, compreso Boris Johnson, che un mese fa è andato dal barbiere e si è messo a dieta, infatti è irriconoscibile. E il ministro degli Interni Javid che ha fatto della vicenda di un neonato dell'Isis cinico capitale politico. Dopo le idi di un folle marzo, Theresa sarà rimpianta, e questo è agghiacciante.
Altre sull'argomento
Theresa va, la Brexit no
Theresa va, la Brexit no
La settimana terribile di Elisabetta: arrivi e partenze
I vantaggi dell'Europa
I vantaggi dell'Europa
Evitare il rischio di accorgersene quando non ci saranno pi¨...
Sconsiderato ipotizzare ristrutturazioni del debito
Sconsiderato ipotizzare ristrutturazioni del debito
Il governo e la Ue dovrebbero rassicurare gli investitori
Huawei, nella guerra Usa-Cina il conto lo paga l'Europa
Huawei, nella guerra Usa-Cina il conto lo paga l'Europa
Il 60% dei cellulari europei e' di origine cinese
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.