Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Trump e le inchieste

La strategia contro il ragno

Maria Grazia Enardu 08/03/2019

Donald Trump Donald Trump In termini militari, sulla Casa Bianca di Donald marcia da una parte un'intera armata, i democratici del Congresso (Rappresentanti) che con varie commissioni (giustizia, controllo, intelligence) intendono vederci chiaro sulla galassia Trump, compresi i buchi neri. Sono disordinati ma determinati. Dall'altro lato i blindati della Procura di Manhattan avanzano nel buio nella foresta. Il sordo rumore sotterraneo segnala invece lo scavo del tunnel di Robert Mueller, l'inchiesta Russiagate, di cui si sa nulla. Salvo quel che sanno gli avvocati di Trump, in particolare Rudolf Giuliani, che va in tv e straparla, facendo salivare tutti. E poi, in vari gironi, ci sono gli avvocati degli avvocati.
 
Tutti e tre i rami d'inchiesta hanno poteri giudiziari, convocano testimoni etc, ma al Congresso piace l'interrogatorio in diretta e con l'avvocato factotum di Trump, Michael Cohen, lo spettacolo c'è stato, paragonato al Joe Valachi che nel 1963 parlò per primo in pubblico di Cosa Nostra. Questa invece è la Trump Organization, col compito di far soldi e proteggere ad ogni costo il vertice: Lui. I tre rami si scambiano documenti e si servono dell'FBI, che da Trump ha preso varie botte, compreso la serrata degli stipendi, e quindi lavora alacremente. Il segno che la cosa è seria è la scomparsa della parola impeachment.
 
Scelta della Speaker della Camera, la vecchia e quindi saggia Nancy Pelosi che ha imbavagliato le vivaci reclute. La strategia è produrre una montagna di atti, chiedere migliaia di documenti a vari soggetti e implicare non solo Donald ma la corte ristretta, la famiglia. Il genero Kushner, forte di un discusso visto di sicurezza, fa affari personali, ha troppi contatti con i sauditi e cerca la pace in Medio Oriente. Il figlio Don Jr ha firmato assegni a Cohen per tacitare signore varie. Sullo sfondo, si staglia il sogno di Donald, la Trump Tower a Mosca: e mai edificio inesistente creò più guai di questo.
Altre sull'argomento
Il bicchiere di Mueller e la bottiglia di Trump
Il bicchiere di Mueller e la bottiglia di Trump
Nessuna prova di collusione del presidente Usa con i russi
Aria fresca dalla Nuova Zelanda
Aria fresca dalla Nuova Zelanda
La risposta della premier Arden alla strage dei musulmani
La guerra Trump-Cina e l'Italia vaso di coccio
La guerra Trump-Cina e l'Italia vaso di coccio
L'Europa dovrebbe essere pi¨ coesa verso Washington e verso Pechino
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.