Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Orban rischia l'espulsione dal Ppe

Grandi manovre per le europee dietro il caso ungherese

Rocco Cangelosi 05/03/2019

Orban rischia l'espulsione dal Ppe Orban rischia l'espulsione dal Ppe Sette partiti europei appartenenti al PPE,gli olandesi del Cda, gli svedesi del partito moderato, i finlandesi di Kokoomus, i belgi cristiano sociali (Cdv) e del centro democratico umanista (Cdh ), il Csv lussemburghese e il Cds del Portogallo hanno chiesto alla presidenza del partito di sospendere il partito ungherese Fidesz del premier Viktor Orban e discuterne l'espulsione in occasione della prossima assemblea politica, il 20-21 marzo. La situazione è precipitata dopo il duro attacco di Orban a Junker, accusato di collusione con George Soros a danno del governo ungherese, e ha determinato una dura reazione che il capo gruppo Manfred Weber, dimostratosi finora accondiscendente nei confronti di Fidesz, non ha potuto ignorare.
 
Di fronte alla prospettiva di una decisione di sospensione o espulsione, Orban corre ai ripari, denunciando un complotto socialista ai danni del Ppe ed escludendo ogni possibilità di alleanze con la Lega di Salvini nel prossimo Europarlamento. Tuttavia, nonostante il tentativo del premier ungherese di minimizzare il pericolo di espulsione, il quadro politico europeo è in forte movimento in vista delle europee. Segnali di risveglio provenienti dai partiti europeisti di tutta l'Unione, ivi compreso il PD di Zingaretti, spingono inevitabilmente i grandi gruppi europei a schierarsi senza ambiguità in favore dell'Europa e contro i popolar-sovranisti.
 
Difficilmente infatti gli elettori chiamati a votare per il prossimo Parlamento in un clima di confronto a tutto campo, potrebbero tollerare posizioni compiacenti dei loro rappresentanti. Per questo motivo l'Assemblea del Ppe potrebbe portare alle estreme conseguenze la richiesta dei sette partiti, a meno che nel frattempo non giungano da Budapest assicurazioni credibili circa le reali intenzioni di Fidesz di rispettare la linea politica del Gruppo popolare.
Altre sull'argomento
Basilicata amara per i grillini
Basilicata amara per i grillini
Vince un centrodestra che non rinuncia alle punzecchiature, mentre il ...
Battaglia finale sulla Brexit
Battaglia finale sulla Brexit
L'Ue dia prova di lungimiranza e accetti una lunga proroga
La sinistra senza idee forti
La sinistra senza idee forti
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
La sicurezza senza ministro
La sicurezza senza ministro
PerchÚ Salvini non fa il suo dovere di responsabile dell'Interno?
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.