Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

G20 nel nome di Trump

Il triste tramonto del multilateralismo

Rocco Cangelosi 03/12/2018

G20 nel nome di Trump G20 nel nome di Trump Le conclusioni del G20 di Buenos Aires fotografano lo spirito del tempo che attualmente percorre la società  internazionale. E se per Hegel lo spirito del mondo galoppava sul cavallo di Napoleone, adesso vola con l'Air force one di Donald Trump, che  riporta in patria un notevole successo dal suo punto di vista. In effetti il Presidente americano non solo è riuscito a imprimere il suo marchio inconfondibile  nel testo finale, ma il suo comportamento ha condizionato in maniera determinante il clima del vertice. Nessuna condanna del protezionismo, ritiro degli Usa dall'accordo sul clima di Parigi, nessun riferimento al Global migration compact, riaffermazione dell'interesse nazionale. Appare sempre più evidente l'irrilevanza di questi vertici, nati per governare il mondo e ridotti ormai a un palcoscenico internazionale di cui i principali leader si avvalgono per lanciare messaggi e legittimare le loro politiche nazionali. 
 
Tramonta così il multilateralismo e si afferma il bilateralismo. Trump sigla una tregua sui dazi con Xi Jinping, mentre Putin con un gesto mediatico clamoroso tira fuori dall’isolamento MBS, il principe saudita accusato di essere il mandante dell'assassinio del giornalista Kashoggi, seminando lo scompiglio tra i nemici e gli alleati dell'Arabia saudita, a partire da Turchia e Iran. In questo contesto passano sotto silenzio le crisi in corso come la questione ucraina, la situazione mediorientale, le crescenti tensioni con l'Iran e il G20 si chiude melancolicamente con la notizia della morte di Bush, il cui ricordo giganteggia rispetto alla mediocrità dei leader che il mondo attuale riesce a esprimere.
Altre sull'argomento
Caso Huawei, l'acqua e l'olio
Caso Huawei, l'acqua e l'olio
Grave mescolare potere esecutivo e potere giudiziario
ll Governo  adesso gioca la carta Haftar
ll Governo adesso gioca la carta Haftar
Le giravolte della nostra politica estera in Libia
La riforma del Wto tra Usa e Cina
La riforma del Wto tra Usa e Cina
Va regolato il trasferimento di proprietÓ intellettuale
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.