Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Gli alleati di Salvini in Europa

Da Seehofer a Orban alla Le Pen sono tutti antitaliani

Rocco Cangelosi 10/10/2018

Matteo Salvini e Marine Le Pen Matteo Salvini e Marine Le Pen Non c'è che dire. Salvini ha un gran fiuto nello scegliersi gli alleati europei. Seehofer chiede con insistenza di mettere fine ai cosiddetti movimenti secondari con il rientro in  Italia di tutti i richiedenti asilo registrati nel nostro Paese ed entrati illegalmente in Germania. Orban vuole sigillare le frontiere, Kurz oltre a essere sulla stessa linea dei primi due vuole dare il doppio passaporto ai sud tirolesi di lingua tedesca. La leader dell'Afd deplora la politica del deficit facile perseguita dai Cinquestelle e sostenuta dalla Lega.
 
Marine Le Pen, che vuole stringere un'alleanza strategica con Salvini in vista delle elezioni europee, si guarda bene dal fare concessioni in materia di migranti e di sforamento del deficit, consapevole dei sentimenti antitaliani che animano i suoi elettori. Insomma, un panorama desolante che sottolinea l'isolamento completo dell'Italia sullo scacchiere europeo, che alla resa dei conti raccoglie solo un sostegno formale e strumentale dai Paesi che hanno interesse a indebolire l'Unione europea, ma che non intendono farsi carico in nessun modo dei problemi migratori o economici del governo gialloverde.
Altre sull'argomento
Contundente
Altro parere
Altro parere
Manine e condonone
Non si governa con il rancore
Non si governa con il rancore
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Altro parere
Altro parere
Ci meritiamo l'Italia creata dai talk-show
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.