Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I muscoli di Trump tra Iran e Corea

La probabile denuncia dell'accordo con Teheran

Innocenzo Cipolletta 04/05/2018

 I muscoli di Trump tra Iran e Corea I muscoli di Trump tra Iran e Corea Con molta probabilità Trump denuncerà l’accordo con l’Iran, fatto dall’odiato Obama e osteggiato da Israele e Arabia Saudita. Nel contempo annuncia fiero e orgoglioso un probabile accordo con la Corea del Nord, dove il dittatore Kim ha già stretto amicizia con il presidente della Corea del Sud, fino a pochi giorni fa suo irriducibile nemico. E già molti commentatori si sperticano a dire che in fondo Trump ha avuto ragione, perché con la sua tattica di minaccia alla Corea del Nord l’ha portata al tavolo del negoziato. Bel risultato veramente. Così verrà rotto un patto con una grande nazione, l’Iran, che ancora non ha la bomba atomica e che aveva accettato di rinunciare al suo progetto nucleare sotto controllo internazionale. Mentre si farà, forse, un patto con un piccolo paese, la Corea del Nord, che ha già la bomba atomica e quindi resterà comunque un paese a rischio sotto la guida di un dittatore imprevedibile. Se questo è il prodotto della politica muscolare di Trump, siamo veramente messi male.
Altre sull'argomento
Magri risultati del summit Trump-Kim
Magri risultati del summit Trump-Kim
I maggiori vantaggi per il dittatore nordcoreano
Il sovranismo che genera i conflitti
Il sovranismo che genera i conflitti
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Storico incontro Trump-Kim a Singapore
Storico incontro Trump-Kim a Singapore
Stretta di mano di 13 secondi
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.