Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La GroKo in alto mare

Conflitti nella Cdu e Spd in attesa del referendum

Rocco Cangelosi 12/02/2018

Angela Merkel Angela Merkel Esplodono le prime contraddizioni politiche che hanno accompagnato la nuova edizione della Grande Coalizione (GroKo), che rischia di presentarsi agli occhi degli elettori come un matrimonio combinato destinato a funzionare solo per forza e necessità. Si cominciano già a contare le prime vittime. La prima è lo stesso Schulz che a causa delle roventi critiche fomentate soprattutto dall'attuale Ministro degli esteri Gabriel ha dovuto rinunciare a succedergli, come previsto, e cedere la guida del partito ad Andrea Nahles, nominata in tutta fretta Commissario senza attendere il Congresso. Adesso Schulz minaccia di abbandonare la Spd se non dovesse ottenere la promessa di una collocazione adeguata, forse come Commissario Europeo.
 
Ma anche all'interno della Cdu crescono i malumori contro Angela Merkel, accusata di aver svenduto le migliori posizioni ministeriali per il suo potere personale. Accenti molto preoccupati sono giunti anche dal capo della Csu Seehofer che definisce la nuova coalizione un accordo "non benedetto". Non solo, ma la Merkel in una intervista alla Zdf non ha escluso del tutto la possibilità di guidare un governo di minoranza nel caso di mancato accordo da parte della Spd. Intanto nell'attesa del risultato del referendum dei 463 mila iscritti socialdemocratici, si riaprono i giochi ministeriali con una Merkel indebolita dalle violente critiche dell'ala conservatrice della Cdu e la base della Spd in subbuglio e disorientata. Spetterà ad Andrea Nahles sbrogliare questa intricata matassa.
Altre sull'argomento
Gentiloni: Italia avrÓ governo stabile e non populista
Gentiloni: Italia avrÓ governo stabile e non populista
Incontro a Berlino con la Cancelliera Merkel
Mal comune nell'Europa proporzionale
Mal comune nell'Europa proporzionale
Le nostre difficoltÓ politiche e quelle degli altri Paesi
Agenda della settimana
Agenda della settimana
Pil, l'Istat diffonde la stima del IV trimestre
La Germania riparte con l'Europa
La Germania riparte con l'Europa
Il nuovo governo a trazione Ue
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.