Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'Europa e la globalizzazione

La maggioranza dei cittadini chiede pi¨ integrazione "protettiva"

Stefano Micossi 11/01/2018

L'Europa e la globalizzazione L'Europa e la globalizzazione Uno studio della Fondazione Bertelsmann getta una luce inedita sull’opinione degli europei sulla globalizzazione. Lo studio rileva che il 44% dei cittadini europei considerano la globalizzazione una minaccia, e che la larga maggioranza tra coloro che hanno questa opinione tende a votare per partiti populisti. Tuttavia, se agli stessi intervistati ostili alla globalizzazione si chiede quale sia la loro opinione sull’integrazione in Europa, la maggioranza (45%) chiede maggiore integrazione, mentre il 41% è contrario.
 
È trasparente qui il riconoscimento del ruolo che l’Europa può giocare nel proteggere i suoi cittadini dagli effetti avversi della globalizzazione, sviluppando politiche capaci di difendere il modello sociale europeo pur nel mondo globalizzato – naturalmente con opportuni adattamenti. Quel che molti in casa nostra ancora si ostinano a non vedere risulta evidentissimo nei sondaggi della Fondazione Bertelsmann: per una larga maggioranza degli europei la miglior protezione contro gli eccessi della globalizzazione viene proprio dall’Europa.
Altre sull'argomento
Dalla Germania una spinta all'Europa
Dalla Germania una spinta all'Europa
L'intesa tra Cdu-Csu e Spd prevede una forte rilancio della Ue
La gara globale tra politica ed economia
La gara globale tra politica ed economia
RiuscirÓ la crescita a resistere all'instabilitÓ istituzionale?
Su Gerusalemme l'Onu vota contro gli Usa
Su Gerusalemme l'Onu vota contro gli Usa
Grande maggioranza e parecchie astensioni
SarÓ un 2018 difficile per l'Europa
SarÓ un 2018 difficile per l'Europa
Partono le infrazioni contro la Polonia per violazioni allo stato di diritto
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.