Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Mercenari e robokiller, la guerra prossima ventura

I timori sull'utilizzo bellico delle macchine

Maria Grazia Enardu 07/09/2017

Un robot in uso all'esercito britannico Un robot in uso all'esercito britannico Elon Musk è uomo che vive nel futuro e intende farci anche dei soldi, unisce visione e concretezza. Di recente ha messo insieme oltre 100 autorevoli firme per chiedere all'Onu di dichiarare illegali i robot killer, soldati meccanici. Già abbiamo robottini sminatori e droni lanciatutto, ma Musk teme macchine autonome, programmate, capaci di "imparare". Il futuro raccontato dalla fantascienza è vicino e i governi non la pensano certo come Asimov, scienziato e scrittore, che formulò 3 leggi. In ordine gerarchico: mai nuocere a un essere umano, obbedire agli umani, conservarsi. Sui possibili problemi di questa etica, scrisse deliziosi racconti, istruttivi ancora oggi.
 
Sul futuro più immediato, ha parlato anche Erik Prince, un americano che di mestiere fa il capitano imprenditore di ventura, ha creato la Blackwater di nera memoria. Oggi, è amico di Bannon e sua sorella è il discusso ministro dell'istruzione, nemica delle scuole pubbliche. Prince fornisce contractors, cioè mercenari che in Iraq sparavano troppo ai civili. Sono un mondo a sé, fuori dalla catena di comando militare, rispondono a un padrone privato. Prince li vorrebbe in Afghanistan, argomenta che costano il 20% in meno dei soldati. Che poi, in molti eserciti di paesi civili, è un volontario, ovvero un mercenario ma dentro una gerarchia chiara.
 
Mattis (Pentagono) ha detto no, per fortuna. Prince, in cerca di precedenti rispettabili, cita gli aviatori Usa "indipendenti" che combatterono i giapponesi nel sud-est asiatico. Erano splendidi avventurieri, non proprio mercenari. Questi, in Africa (anni '60) e in Medio oriente (dal 1991) si muovevano con logiche proprie. Il mestiere delle armi subisce evoluzioni tecniche formidabili, ma ancora di più sono quelle etiche. Perchè alla fine conta non la natura del soldato ma della sua vittima, sempre umana. Il costo pro capite, anzi pro cadavere, sarà calcolato da apposito foglio Excel.
Altre sull'argomento
Contundente
Giggino va all'America
Giggino va all'America
La visita di Di Maio al Dipartimento di Stato
La scelta per la Fed
La scelta per la Fed
Le differenze tra i due candidati in lizza Powell e Taylor
Sorpresa all'Unesco
Sorpresa all'Unesco
Eletta direttore generale la francese Azoulay
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.