Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I militari alla Casa Bianca

La tela del capo di gabinetto Kelly

Maria Grazia Enardu 05/09/2017

I militari alla Casa Bianca I militari alla Casa Bianca Nessuno osa ancora pronunciare l'espressione giunta militare o simili, è un tabù, non appropriato a una democrazia, per quanto in crisi. Ma tale è la presenza nel governo Trump di Mattis (Pentagono), McMaster (consigliere sicurezza, in servizio attivo) e soprattutto Kelly, capo di gabinetto, badante a tempo pieno dell'agenda del presidente. Gestisce gli appuntamenti, l'afflusso delle informazioni, ascolta le telefonate. Non può sequestrare lo smartphone di Donald e nemmeno impedirgli troppa Fox News, ma il resto sì. I militari, soprattutto quelli in servizio, cioè i capi di stato maggiore, stanno vanificando la direttiva Trump contro i transgender e hanno detto cose durissime sulla difesa del razzismo da parte di Trump. Insomma, non obbediscono e non sappiamo tutto. La domanda è che faranno in caso di decisioni davvero rischiose, vedi Corea. 
 
Trump di recente si è infuriato contro Kelly. Kelly è rimasto calmo ma ha poi detto allo staff che la cosa non si ripeterà. La notizia filtrata è indice di crisi in fieri, e Trump – se la provocherà – perderà. Kelly, oltre a un senso del dovere da marine, ha solo l'arma delle dimissioni, che sarebbero nucleari. La sua strategia deve essere di resistere oltre lo stremo, gestire e accumulare le tensioni in modo che il botto, quando ci sarà, possa essere liberatorio e non distruttivo. Per il paese. Un piano che richiede la collaborazione degli altri generali, il Pentagono oggi pesa molto più che con Obama, in termini militari ma anche economici. Kelly ha mandato via diversi collaboratori di Trump, e non ha finito. Ma sono in rotta di collisione e Roger Stone, amico di Trump, ha usato parole forti: Trump è trattato da Kelly come un fungo, tenuto nell'oscurità (sic) e nutrito con m.... (sic). E' un triumvirato (sic) che limita il presidente. Stone pare non sapere che dopo un triumvirato arriva un dittatore, di solito uno dei tre. Non porta bene.
TAG: usatrump
Altre sull'argomento
Sorpresa all'Unesco
Sorpresa all'Unesco
Eletta direttore generale la francese Azoulay
Le big di internet e tasse non pagate
Le big di internet e tasse non pagate
Uno scandalo che deve finire
Trump, l'Iran e il rischio escalation
Trump, l'Iran e il rischio escalation
Un gioco di azzardo molto rischioso
Le troppe distrazioni sull'Unesco
Le troppe distrazioni sull'Unesco
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.